Mitoraj alla conquista della Valle dei Templi

La sala-lavoro, elegantemente sobria, sembra un museo, con opere di Palladino e Pomodoro. E poi libri, iconografie, quadri ed un gattone nero che sprofonda nel divano. La casa di Igor Mitoraj a Pietrasanta è posizionata a poche decine di metri dal centro storico. Sul tavolo del 66enne artista di origine polacca, scultore di riferimento al livello mondiale, sono sparse le bozze di un catalogo che racconta della Valle dei Templi, in Sicilia, la prossima scommessa del maestro. Nessuno, fino ad oggi, ha mai esposto opere in queste terre baciate dalla storia: Mitoraj sarà il primo, con vernissage già fissato per il 15 aprile. L'intervistadi Luca Basile