Cattolica, il cda convoca l'assemblea straordinaria per il 7 di marzo

I pareri legali presentati in cda, a quanto si apprende, hanno escluso che l'eventuale approvazione delle modifiche statutarie possa dispiegare effetti immediati sul cda, provocando la decadenza di quei componenti

VERONA. Il cda di Cattolica ha deliberato all'unanimità di convocare il prossimo 7 marzo l'assemblea straordinaria che dovrà votare sulla modifica della governance chiesta da alcuni soci. I pareri legali presentati in cda, a quanto si apprende, hanno escluso che l'eventuale approvazione delle modifiche statutarie possa dispiegare effetti immediati sul cda, provocando la decadenza di quei componenti - come il presidente Paolo Bedoni o il vicepresidente Aldo Poli - che risultassero eccedere i limiti di mandati o di età che la riforma dello statuto contempla.