Empoli, quattro schiaffi dalla Roma. Gli azzurri si svegliano solo nella ripresa

Riccardo Marchizza esce in barella (foto Sestini)

Partita chiusa nel primo tempo dalla doppietta di Abraham e dalle reti di Oliveira e Zaniolo. Parziale riscatto nel secondo tempo con Pinamonti e Bajrami: finisce 4-2 per gli ospiti. Grave infortunio a Marchizza

EMPOLI. Sono serviti quattro schiaffoni all'Empoli per cominciare a giocare contro la Roma. Prestazione inguardabile nel primo tempo degli azzurri, che si riscattano parzialmente nella difesa con le reti di Pinamonti e Bajrami. Finisce 4-2 una partita vinta anche da Mourinho, che ha sorpreso schierando una difesa a tre e ha prevalso con un pressing feroce in tutte le zone del campo. Apre le marcature Abraham al 24' abile e fortunato a riprendere una palla che gli era rimasta tra i piedi prima di fulminare Vicario. Poi tra il 33' e il 37' sugli azzurri si abbatte un uragano giallorosso con le reti in rapida successione ancora di Abraham (proteste per un presunto fallo su Bandinelli), Oliveira e Zaniolo.

Ci sono tutte le premesse per una goleada, ma l'Empoli nella ripresa rientra in campo con un altro piglio, accorcia al 55' con Pinamonti, fallisce il 2-0 un minuto dopo con Henderson e lo realizza al 72' con una fiammata di Bajrami. Troppo poco per sperare di fare punti stasera. Una serataccia resa ancora più amara dall'infortunio al 39' di Marchizza, che sembra un problema serio e probabilmente obbligherà la società a tornare sul mercato per tappare il buco sulla fascia sinistra.