L'Empoli raggiunto nel finale a Cittadella

Gli azzurri, sotto nel primo tempo per un errore del portiere, ribaltano il match in pochi minuti nella ripresa ma nel recupero incassano il pari e rischiano anche di cadere

CITTADELLA. Stavolta l'Empoli l'impresa la sfiora soltanto visto che, in casa del Cittadella, si fa riacciuffare nel recupero in una gara dai mille volti.

Non brillano, in realtà, gli azzurri che soffrono l'aggressività dei padroni di casa sbagliando molto. La gara, però, scivola via sui binari dell'equilibrio fino al 30', quando un erroraccio del portiere Brignoli trasforma un'innocua punizione dalla trequarti campo di Benedetti nel vantaggio dei padroni di casa. La strada, già in salita, diventa complicatissima.

La truppa di Dionisi, però, ha il merito di non mollare e nella ripresa, in pochi minuti, ribalta tutto. Prima con Mancuso, che al 24' trasforma un rigore conquistato da Bandinelli, e poi con il subentrato Olivieri, che dopo esserci andato vicino al 25' raddoppia al 28' con una rasoiata da fuori area.

L'Empoli sembra in controllo, ma al 46' Gargiulo (anche lui entrato dalla panchina) pareggia in mischia. E non è finita. Perché al 49' capitan Romagnoli viene espulso per un fallo al limite sul lanciato Proia e la successiva punizione di Rosafio si stampa sulla traversa. 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi