L'Empoli schianta il Pisa nella serata di La Mantia

Andrea La Mantia si prende i complimenti di Dionisi all'uscita dal campo (foto Sestini)

Nerazzurri in vantaggio con Masucci, ma nella ripresa è emersa tutta la qualità della squadra di Dionisi, ora capolista solitaria. Doppietta per il bomber

EMPOLI. L'Empoli sta diventando la bestia nera del Pisa. Tre derby e tre vittorie in un anno solare per gli azzurri al cospetto dei nerazzurri. L'ultima, quella di stasera, la più convincente, arrivata in rimonta come quella nel girone di ritorno della passata stagione ma grazie a una prestazione sontuosa, soprattutto nella ripresa.

Nerazzurri avanti con Masucci al 12' (era successo anche nell'ultimo precedente) ma incapaci di piazzare la zampata decisiva. E così l'Empoli ha continuato a macinare il suo gioco e ha trovato il meritato pareggio al 38' con Moreo al suo terzo sigillo stagionale. Nella ripresa però è emersa tutta la qualità dell'Empoli mentre il Pisa si è lentamente affievolito. Decisiva la corsia di sinistra, con Terzic e Bandinelli che hanno fatto il bello e il cattivo tempo senza che l'allenatore ospite riuscisse a metterci una pezza.

Il 3-1 segnato da La Mantia (foto Sestini)

E' stato però su un cross dalla destra di Fiamozzi che La Mantia ha messo dentro quello che doveva essere il vantaggio azzurro se il guardalinee non avesse giudicato (probabilmente sbagliando) che la palla aveva già superato la linea di fondo. A un certo punto Dionisi ha anche pensato di togliere la torre, ma poi fortunatamente ci ha ripensato e ha preferito inserire Bajrami al posto di Mancuso avanzando Moreo e tenendo dentro La Mantia, che lo ha ripagato con una doppietta: tap in vincente al 75' dopo una sassata di Moreo respinta corta da Perilli (peraltro il migliore tra i suoi) e spaccata a suggellare il 3-1 su assist di Bajrami all'82'.

L'Empoli si gode dunque il primato in solitaria, visto che Reggiana-Cittadella è stata rinviata causa Covid, e pensa già alla trasferta di Benevento, terzo turno di Coppia Italia, in programma mercoledì alle 16.