Contenuto riservato agli abbonati

Sesa in crescita, Sammontana invece giù: i fatturati delle aziende dell'Empolese Valdelsa

Ecco i bilanci delle prime quindici realtà imprenditoriali della zona: tra le prime in classifica c’è anche Acque spa. Tutte le cifre

EMPOLI. Continuano a volare Computer Gross e Var Group e raddoppia Sebach. In negativo, invece, Sammontana, Colorobbia e i concessionari. La grande impresa dell’Empolese Valdelsa ha risposto così alla prova del Covid. Una prova che inevitabilmente ha rappresentato un fossato per le più importanti aziende del territorio, a seconda dei settori di riferimento.

I bilanci presentati dalle prime quindici realtà imprenditoriali dell’area nel 2020 disegnano una mappa in chiaroscuro. I dati, pubblicati da Report Aziende, individuano proprio nel settore informatico e in quello edile i più importanti volani economici nell’anno della pandemia. Mentre gli altri - dall’alimentare legato alle attività di bar e ristoranti alla vendita di auto, dalla produzione ceramica all’abbigliamento e calzature - hanno evidenziato segnali di contrazione, come era immaginabile che fosse. Sia in termini di fatturato, che di risultato d’esercizio. La prima azienda per fatturato del territorio resta Computer Gross, colosso del settore Ict fondato e guidato da Paolo Castellacci. Il Covid non ha interrotto la corsa dell’azienda che ha sede in via Piovola. Nel 2020, infatti, il giro di affari ha superato un miliardo e 400 milioni di euro, crescendo del 14% rispetto all’anno precedente. Mentre gli utili hanno toccato quota 30,7 milioni di euro (+21%). Per Computer Gross, peraltro, sono già noti i dati relativi al 2021, anno in cui il fatturato è di nuovo salito a 1 miliardo e 590 milioni di euro e l’utile addirittura a 36,4 milioni di euro.


Al secondo posto si conferma Sammontana, che nel 2020 ha accusato inevitabilmente un colpo in conseguenza delle chiusure delle attività di somministrazione e ristorazione. Fatturato che è sceso da 387 a 330 milioni di euro (-14%) e utile ridotto a 1,2 milioni di euro. Tuttavia, il 2021 mostra segnali di ripresa consistenti. Sul terzo gradino si trova Var Group, altro satellite della galassia Sesa che offre servizi di supporto e innovazione digitale alle imprese. Ben 238 milioni di euro fatturato nel 2020 (arrivati nel 2021 a 276 milioni) e un utile che ha sfondato quota 4,3 milioni (addirittura 6,2 milioni quest’anno). A seguire Acque Spa, gestore del servizio idrico del territorio con sede a Empoli. Il giro d’affari è cresciuto di oltre un milione di euro, arrivando a superare i 163 milioni di euro. E anche gli utili, giunti lo scorso anno a 30,6 milioni di euro, sono cresciuti di quasi il 6%. Le difficoltà legate al Covid delle concessionarie auto emergono dai risultati delle principali realtà territoriali. Birindelli, ad esempio, nel 2020 ha subito una perdita di fatturato del 3,8%, seppure gli utili siano cresciuti del 12% arrivando a quota 1,5 milioni di euro. Per Truck Italia, invece, la flessione del fatturato si è attestata sul 22% e quella degli utili - scesi a 25mila euro - addirittura al 91%. Stessa cosa per Scotti, che perde il 21% del giro d’affari e presenta un risultato in perdita. Giù del 17% il fatturato di Brogi & Collitorti, che però recuperano fortemente sul risultato d’esercizio. Negativi anche i dati del calzaturificio Freeland di Fucecchio. Fatturati in calo nel 2020 anche per Bitossi e Colorobbia, che tuttavia mostrano segnali di ripresa nell’anno in corso. Mentre a crescere è Sebach di Certaldo, azienda leader in Italia nella fornitura e noleggio di bagni mobili per cantieri ed eventi. Passa da 34 a 54 milioni di euro il fatturato, mentre gli utili schizzano a quasi 7 milioni di euro.

La fotografia della situazione della grande impresa nel circondario è stata scattata da Report Aziende, portale che offre servizi di ricerca e informazione delle aziende italiane che hanno un fatturato superiore a cinque milioni di euro. I dati divulgati dal portale sono messi a disposizione da BigData.it e si riferiscono agli ultimi bilanci presentati dalle imprese.Per quanto riguarda l’Empolese Valdelsa sono in tutto un centinaio quelle che hanno un fatturato superiore a cinque milioni di euro e che quindi risultano censite sul portale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA