Molestie alla giornalista, individuato il tifoso viola: "Scusate, ho sbagliato". E Toscana Tv sospende il conduttore

Il Commissariato di Empoli ha dato un nome al sostenitore della Fiorentina, la cronista ha presentato denuncia. Il sottosegretario Sibilia: "Daspo per il responsabile"

EMPOLI. La polizia ha individuato il tifoso della Fiorentina che dopo la partita di Empoli del 27 novembre ha molestato la giornalista di Toscana Tv Greta Beccaglia mentre era in diretta per una trasmissione sportiva. Si tratta di un uomo di 45 anni residente ad Ancona. Il commissariato di Empoli lo ha individuato incrociando le immagini riprese dalla stessa televisione con altre. Altri accertamenti sono in corso.

Intanto, Greta Beccaglia ha sporto una denuncia-querela alla Questura di Firenze contro coloro che l'hanno molestata all'esterno dello stadio. La denuncia è stata presa a Firenze dopo vari contatti avuti dalla polizia con la giovane cronista, che vi ha ripercorso i fatti avvenuti a suo danno nella zona dello stadio dove c'è il deflusso dei tifosi della Fiorentina. Nei prossimi giorni potrebbe essere sentita come parte offesa. Rocco Commisso, presidente della Fiorentina, l'ha invitata in tribuna domani a vedere Fiorentina-Sampdoria.

"Non sto bene per quello che ho fatto, ho chiesto scusa ed è stato uno sbaglio". Così a La Zanzara su Radio 24 ha parlato Andrea Serrani, ristoratore in provincia di Ancona che ha una compagna ed una figlia, che durante il post partita di Empoli-Fiorentina ha molestato, palpandole il fondoschiena, la giornalista di Toscana Tv Greta Beccaglia. "Ho chiesto scusa e ci mancherebbe - spiega l'uomo - Non volevo parlare con nessuno, solo andare alla macchina. Ho sbagliato. Voglio incontrarla, quando lei vorrà". E sulla denuncia della cronista risponde: "Cosa devo dire, ho sbagliato. A casa mi hanno detto come ti è venuto in mente, me l'ha detto anche la mia compagna. Sanno che non sono una persona cattiva. Stiamo passando tutti i dispiaceri possibili del mondo". Andrea replica all'accusa di aver sputato prima di eseguire il gesto: "Stavo tossendo, non ho sputato" e conclude dicendo: "Non sto bene, guardate dove è finita questa cosa per uno sbaglio. Uno lavora una vita, si crea una vita e poi guardate cosa succede".

Intanto l'emittente Toscana Tv di fatto ha sospeso il conduttore della trasmissione "A tutto gol", Giorgio Micheletti, che era stato criticato per non aver capito subito quello che stava succedendo e aveva ripetuto alla cronista "Non te la prendere, anche queste sono esperienze che fanno crescere". In una nota diffusa in serata Toscana Tv riferisce che "abbiamo condiviso con il giornalista Giorgio Micheletti di concedergli l'opportunità di un momento di riflessione e di pausa professionale nella conduzione del format "A tutto gol", al fine di chiarire lo svolgimento dei fatti riservandoci di valutare eventuali provvedimenti disciplinari".

"Bene ha fatto la giornalista a sporgere denuncia per i gravissimi episodi dì molestie, di cui c'è testimonianza video, verificatisi nei suoi confronti in prossimità dello stadio di Empoli". Così il sottosegretario all'Interno Carlo Sibilia.

"Intanto tutta la mia personale solidarietà va alla donna ed alla professionista - aggiunto Sibilia -, siamo tutti con lei e contro questa barbarie ingiustificabile. Ho sentito il questore di Firenze che mi ha preannunciato che di qui a poco sarà emesso un provvedimento di Daspo nei confronti di un uomo, identificato come quello che si è reso responsabile di quei gesti insopportabili, di cui si conoscono ora le generalità. Un grazie dunque alle forze dell'ordine per la tempestività con la quale hanno agito per individuare il molestatore nel più breve tempo possibile, anche per dare il segnale inequivocabile che tali episodi non sono socialmente accettabili".