Contenuto riservato agli abbonati

Famiglie, dal Comune di Empoli bonus per lo sport

Fino a 150 euro destinati ai figli nella fascia 6-16 anni. Come fare domanda

EMPOLI. Una voucher di 150 euro per incentivare i giovani a fare sport. Il Comune di Empoli lancia il progetto “Sport oltre la crisi” e stanzia un fondo da 40mila euro, rivolto alla fascia di età 6-16 anni (che si estende ai 26 anni, in caso di persone con disabilità).

Il bonus potrà essere utilizzato per iscriversi a corsi o discipline sportive che si tengono negli impianti del territorio comunali o che vengono organizzati da società con sede a Empoli.


L’erogazione del finanziamento verrà effettuata in base ad una graduatoria che terrà conto del valore Isee familiare, che può essere al massimo di 28mila euro, come principale criterio. «L’improvvisa pandemia da Covid-19 – si spiega dall’ufficio Servizi alla persona, che ha redatto l’avviso pubblico – ha drasticamente colpito le istituzioni, la scuola, il nostro vivere quotidiano. E lo sport non fa eccezione. La chiusura degli impianti sportivi dovuta al primo lockdown e ai successivi provvedimenti volti al contenimento del virus, nonché le forti restrizioni a ogni tipo di pratica motoria, hanno interessato un’ampia fetta della cittadinanza che è stata privata della possibilità di mantenere attraverso lo sport un corretto stile di vita. Tale carenza si è manifestata in particolare nella popolazione giovanile, già penalizzata nella sua esigenza di socialità e di benessere psicofisico dall’interruzione della didattica in presenza a scuola e dai limiti connessi alle abituali attività svolte nel tempo libero».

Sono queste le premesse che hanno spinto l’amministrazione a introdurre una misura che incentivasse la ripresa della pratica sportiva, considerando anche che proprio in questo periodo le società sportive stanno riattivando le pratiche per il tesseramento degli atleti e l’iscrizione ai corsi. I requisiti per la presentazione della domanda - che dovrà essere effettuata tramite il sito del Comune di Empoli nella sezione “Istanze” attraverso Spid, con carta di identità elettronica o con tessera sanitaria dotate di Pin - sono la residenza nel territorio comunale, un’età compresa tra 6 e 16 anni (estesa a 26 se la persona per cui si richiede il voucher è in possesso della certificazione 104 del 1992), un Isee 2021 del nucleo familiare non superiore a 28mila euro e l’assenza di posizioni debitorie verso il Comune da parte dei componenti del nucleo. La domanda può essere presentata da uno dei due genitori. È possibile presentare fino ad un massimo di tre domande per nucleo familiare, nel caso di più figli minori o giovani con disabilità, ma per ogni richiedente dovrà essere presentata una distinta richiesta. Dall’analisi delle domande verrà creata una graduatoria unica, compilata partendo dal valore Isee più basso, e i bonus verranno assegnati fino ad esaurimento delle risorse. Il voucher, come detto, ha un valore di 150 euro a persona e potrà essere utilizzato per la copertura dei costi di primo tesseramento o di rinnovo per attività sportive oppure per i costi di frequenza ai corsi di discipline sportive tenuti in palestre o impianti del territorio di Empoli. In ogni caso le società devono essere iscritte in uno dei registri Coni o Cip o affiliate a enti di promozione sportiva, discipline sportive associate o associazioni benemerite. Il voucher viene versato dalla famiglia direttamente all’associazione sportiva indicata nel modulo al momento della domanda. Sarà il Comune a comunicare alle associazioni o agli enti sportivi i nomi degli assegnatari del bonus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA