Contenuto riservato agli abbonati

Pista di atletica, c’è il progetto: servono sette milioni per il via

Il polo scolastico in via Sanzio

Empoli, l’amministrazione ha individuato un’area tra via Sanzio e via San Mamante. Parte delle risorse arriverebbero dalla vendita dello stadio Carlo Castellani

EMPOLI. Approvato il progetto per il nuovo stadio di atletica nella zona di via Sanzio. In parte le risorse potranno arrivare dall’alienazione dello stadio comunale Carlo Castellani, per il quale è ancora in corso l’iter di valutazione affidato all’Agenzia delle Entrate, in parte attraverso la ricerca di finanziamenti pubblici.

Nelle intenzioni dell’amministrazione dovrebbe sorgerebbe nella zona di Santa Maria, fra via Sanzio e via San Mamante.


Si tratta di una proposta progettuale che il Comune di Empoli presenta nell’intento di reperire risorse per il suo finanziamento cercando di intercettare tutte le possibili fonti.

E tra queste sicuramente c’è il credito sportivo. Un istituto considerato punto di riferimento nazionale nel finanziamento all’impiantistica sportiva, nato oltre sessant’anni fa.

Il credito sportivo può dare possibilità di accendere un mutuo a quelle amministrazioni comunali che hanno intenzione di investire nelle attività sportive e culturali.

L’obiettivo è quello di realizzare un nuovo impianto di atletica a servizio del polo scolastico di via Sanzio che risponda alle esigenze di sport all’aperto per gli alunni dei diversi istituti scolastici. Peraltro sarebbe a due passi da un altro impianto, i campi sportivi di calcio gestiti dall’Asd Santa Maria.

Si ipotizza che l’intervento possa essere diviso in tre lotti. Con il primo si prevede la realizzazione della pista di atletica regolamentare ad otto corsie della tribuna coperta da 1505 spettatori. Al disotto della tribuna è prevista una pista da 60 metri per attività di corsa indoor, spogliatoi per atleti e giudici di gara, una sala pesi, una zona accoglienza e ristoro per i fruitori e i relativi spazi di servizio. Nel primo lotto saranno realizzate anche i parcheggi.

Con il lotto due la realizzazione della palestra al chiuso con spazi idonei per ginnastica artistica e per competizioni a livello regionale o locale con 250 posti per gli spettatori. La palestra sarà realizzata in continuità con la tribuna coperta.

Con l’ultimo lotto si prevede il completamento della viabilità di quartiere, la realizzazione della rotatoria e della relativa pista ciclabile in corrispondenza di via Mamante, con possibilità di realizzazione di una strada di collegamento al prolungamento di viale Buozzi.

Solo il primo lotto avrebbe un costo stimato di 7.100.000. Nello specifico il progetto del primo stralcio prevede la realizzazione del polo sportivo di atletica.

Saranno realizzati aree a verde, di sosta, percorsi pedonali e ciclabili, spazi aperti di relazione e connessione con il territorio e la viabilità circostante.

La pista di atletica occuperà la parte centrale del lotto e sarà realizzata con anello regolamentare ad otto corsie, una pista perimetrale per il pattinaggio e ciclismo e gli spazi interni saranno occupati dalle aree idonee a realizzare le altre discipline di lancio e atletica.