Contenuto riservato agli abbonati

Tra dieci giorni l’addio di Tui, Castelfalfi in mano ai Lohia

Certo in autunno il proseguimento della stagione sportiva del campo da golf. L’amministrazione comunale in attesa di un piano operativo della nuova proprietà

MONTAIONE. Il conto alla rovescia procede ed è sempre più vicino. Fra meno di dieci giorni la nuova proprietà, la famiglia S.P. Lohia, si insedierà ufficialmente a Castelfalfi, il resort nel comune di Montaione, e darà al via ad un percorso che sarà maggiormente chiaro nelle prossime settimane. Finirà così l’era Tui, operatore internazionale che ha investito oltre 200 milioni di euro, a partire dal 2006, per far rinascere completamente questo borgo che oggi conta hotel, uno dei campi da golf più prestigiosi a livello italiano, una azienda agricola, piscine e decine di servizi connessi che hanno permesso di dare un vero e proprio marchio a questo luogo che ha ospitato anche il set del Pinocchio di Roberto Benigni.

Tutte le scelte che interessano Castelfalfi rappresentano una fetta economica e turistica fondamentale per il paese di Montaione e giocano sempre un ruolo importante per lo sviluppo della stesso borgo e comunità. Per questi motivi c’è grande curiosità ed attesa di fronte ai prossimi aggiornamenti che arriveranno dalla proprietà che a Castelfalfi ha il suo amministratore delegato, Mounir Husseini, chiamato a gestire il resort. Lui da tempo si è insediato a Castelfalfi, vive proprio in questo territorio e ha preso confidenza con tutti gli uffici e coloro che lavorano a Castelfalfi. Perché prima di entrare in azione occorre conoscere quello che è stato costruito ed indirizzato per guardare ad un futuro dove la bioedilizia giocherà un ruolo di prim'ordine per la Castelfalfi che verrà. La nuova proprietà, la famiglia S.P. Lohia, si è innamorata di Castelfalfi e ha deciso di ricambiare questo sentimento con l’acquisto dell’intera tenuta, con una operazione storica per lo stesso paese di Montaione che continua così a sognare. Da ricordare inoltre il forte legame della nuova proprietà con la storia e la cultura di questo territorio. La famiglia S.P. Lohia ha una fondazione che fra i vari progetti, legati all’educazione delle giovani generazioni, ha quello della cura di centinaia di libri antichi, provenienti da tutto il mondo.


Adesso occorre nell’immediato un piano operativo da presentare all’amministrazione. Documento che sarà un punto di partenza cruciale anche per l’amministrazione comunale guidata dal sindaco di Montaione, Paolo Pomponi. Carte che conterranno tutte le indicazioni necessarie per cominciare a capire il futuro di Castelfalfi. Nell’attesa le prime indicazioni che arrivano dalla stagione estiva che va a concludersi, al 30 settembre, vanno in una direzione proficua. Fra i dati interessanti che emergono gli italiani hanno giocato una presenza significativa e anche oltreoceano, soprattutto dagli Stati Uniti d'America, vi sono stati molti turisti. Fra le altre indicazioni emerse vi è il golf club che prosegue la sua stagione sportiva di fronte a un numero di soci in continua crescita. Basti pensare che da qui al 9 ottobre sono ben quattro gli appuntamenti in calendario per la struttura guidata da Manola Alberti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA