Il “Premio Boccaccio” vinto da Piersanti, Sardoni e Mannocchi

La giornalista Alessandra Sardoni

Certaldo,sSi terrà sabato 11 alle 17,30 al cinema multisala Boccaccio la quarantesima edizione del premio letterario “Giovanni Boccaccio

CERTALDO. Si terrà sabato 11 alle 17,30 al cinema multisala Boccaccio la quarantesima edizione del premio letterario “Giovanni Boccaccio”. I vincitori sono lo scrittore e sceneggiatore Claudio Piersanti e le giornaliste Alessandra Sardoni e Francesca Mannocchi. È il momento culminante di una serie di attività collaterali, per festeggiare i quarant’anni di vita del “Boccaccio”, uno dei premi tra i più prestigiosi e autorevoli del panorama culturale italiano. Potenza evocativa della parola narrata, senso etico e impegno civile: sono questi i tratti distintivi dei tre vincitori su cui la giuria si è espressa all’unanimità, da quest’anno presieduta da Walter Veltroni, subentrato a Sergio Zavoli, a cui lo legava un profondo sentimento di amicizia e di reciproca stima: «Sergio Zavoli, mio maestro e amico, aveva a cuore l’armonia possibile tra dimensione fantastica e racconto del reale. Sapeva che descrivere la storia o la cronaca consentiva fughe nella dimensione magica del racconto e che quest’ultima trovava sempre radici o foglie nella realtà. E sapeva che solo questa armonia consentiva alla letteratura e al giornalismo di farsi discorso civile, sincero e popolare. I riconoscimenti che la giuria del Premio Boccaccio ha deciso all’unanimità di assegnare sono destinati a tre personalità della cultura che hanno dentro di loro, insieme, queste tre dimensioni: il fantastico, il reale, il civile. Sono perciò orgoglioso della scelta di questi tre italiani, narratori del nostro tempo» ha commentato Veltroni.
«Con i vincitori di quest’anno la giuria ha premiato il linguaggio del cuore, il coraggio di raccontarsi, la comunicazione limpida della verità, il rispetto di chi legge, guarda, ascolta» ha detto Simona Dei, la presidente dell’associazione letteraria Giovanni Boccaccio.
Giacomo Bertelli

<SC1038,169> RIPRODUZIONE RISERVAT