In dono dal Rotary un drone per il controllo del territorio

GAMBASSI. Un drone e un corso un formazione per due dipendenti del Comune di Gambassi Terme.

È una delle tante iniziative che sono state presentate in occasione dei saluti del presidente del Rotary Valdelsa, Niccolò Mucerino Bucalossi, che ha passato il testimone a Marco Panti.


Adesso il Comune di Gambassi Terme potrà utilizzare questo drone, una volta arrivato nella disponibilità della pubblica amministrazione, in occasione di rilievi e scopi di protezione civile, tali da contribuire allo sviluppo e al controllo del territorio. Alla cena, che si è tenuta a villa I Ducci nel comune di San Gimignano era presente il sindaco di Gambassi Terme, Paolo Campinoti, accompagnato dall’assessore allo sport, Edoardo Cappelli, il quale ha spiegato l’iter che ha permesso a questo prezioso contributo da parte del Rotary.

«È stato proprio l'assessore Cappelli a suggerirmi di cominciare a pensare a dotarsi di un drone, tale da aiutare l’amministrazione comunale su molteplici fronti. Grazie al Rotary per questo risultato». Una novità per la zona della Valdelsa, dove adesso si va ad aumentare la flotta di droni a disposizione, dopo che le stesse associazioni di volontariato, come la Misericordia di Certaldo, li stanno utilizzando con grande frequenza. Niccolò Bucalossi, residente a Certaldo e al timone assieme alla moglie, Laura Pasqualetti, dell’azienda gambassina Pasqualetti e Masi, ha ricordato tutti i traguardi raggiunti, 20 sui 21 obiettivi che erano stati prefissati. Fra le tante tappe di questo anno, è stata elevata l’attenzione al sociale e al mondo scolastico. Sono state infatti registrate importanti donazioni da Certaldo a Montaione, come mascherine, tablet e computer. Non solo scuola ma attenzione anche alle case di riposo del territorio con altrettanti donazioni.

Inoltre è stata elargita la somma di cinquemila euro allo staff del professor Rino Rappuoli che prosegue il lavoro sugli anticorpi monoclonali in contrasto al Covid 19.

Poi il passaggio di consegne. Emozionato il saluto di Bucalossi: «Ho concluso un’esperienza unica con persone speciali in un periodo dei più tempestosi, ma si sa che un mare calmo non ha mai fatto un buon marinaio. Ringrazio veramente di cuore tutti gli amici e soci del Rotary Club Valdelsa che mi hanno sostenuto e accompagnato in un anno che sarà per sempre stampato nelle nostre menti, e che è stato trasformato da problema in tante opportunità. Questa esperienza mi rimarrà nel cuore». «Ringrazio della fiducia accordata e mi auguro, insieme alla squadra che andrò a costituire, di lavorare altrettanto bene come hanno fatto a oggi i presidenti che mi hanno preceduto nei 50 anni di storia del nostro club». ha commentato il neo presidente, Marco Panti. —

Giacomo Bertelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA