Un’esplosione di gioia tra caroselli di auto e bandiere tricolori

Da mezzanotte i festeggiamenti sono continuati per due ore con cori e clacson E non sono mancati i fumogeni bianchi, verdi e rossi in onore della Nazionale

EMPOLI. Centri completamente bloccati dalle persone a piedi che portavano le bandiere in mano e dalle tante auto quasi ferme per festeggiare la vittoria dell’Italia.

Per due ore almeno il traffico è rimasto paralizzato in tutti i comuni dell’Empolese Valdelsa, da Empoli fino a Certaldo ma anche nei centri più piccoli come Montaione o Gambassi Terme. Nessuno si voleva perdere la festa della vittoria, quella vittoria che si è fatta attendere per quasi tre ore. E che mancava dal 1968.


Cori, clacson e un’esplosione di gioia per un successo che è arrivato poco prima di mezzanotte dopo la parata di Gigio Donnarumma sul campo inglese di Wembley dove è stata stracciata l’Inghilterra.

A Empoli il cuore della festa è stato in piazza della Vittoria dove è stata stesa anche una enorme bandiera tricolore in onore della squadra di Mancini.

Erano in centinaia a seguire la partita nei bar e nei punti di ritrovo del centro.

E poi dopo i due tempi, i supplementari, i calci di rigore e tanta trepidazione sono partiti i festeggiamenti per la Nazionale che si è aggiudicata il secondo titolo degli Europei.

Subito dopo è partito il carosello di auto e di scooter con i tricolori a seguito che ha continuato per circa due ore a passare per le piazze cittadine, da piazza della Vittoria, a piazza Guido Guerra e poi anche piazza Gramsci.

Non sono mancati i fumogeni colorati che sono stati fatti partire e le bandiere della squadra della città, sempre di colore azzurro.

Stessi festeggiamenti fino a notte inoltrata anche Certaldo, a Castelfiorentino e negli altri centri di tutto l’Empolese Valdelsa.

A Certaldo la festa si è concentrata nel viale Matteotti e anche qui la zona si è riempita di fumogeni.E c'è chi è sceso in strada anche con i trattori, i camion, i furgoni. Con i ragazzi che si sono posizionati sui tetti dei mezzi per esultare meglio O chi ha tirato fuori piccoli tricicli. La fantasia non ha avuto limiti durante una notte davvero magica se si esclude l’aggressione che è avvenuta a Empoli. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA