Contenuto riservato agli abbonati

Pensionamenti eccellenti all’ospedale San Giuseppe

Carlo Milandri, Francesca Martella e Antonio Caponi

Nelle ultime settimane hanno lasciato Antonio Caponi primario del reparto di chirurgia generale e Paolo Bernardeschi responsabile di oncoematologia

EMPOLI. Due pensionamenti eccellenti all'ospedale “San Giuseppe” di Empoli hanno cambiato l'assetto direttivo di altrettanti reparti in queste ultime settimane. La struttura infatti non deve fare i conti solo con l'emergenza Covid, ma continua in parallelo a gestire tutte le proprie attività almeno per quanto riguarda le degenze urgenti e non differibili. In queste settimane ci sono stati dei cambi in chirurgia generale e in oncoematologia, unità operative in cui erano attivi due storici primari. Antonio Caponi è andato in pensione e per il momento la chirurgia generale è gestita da Emilio Parma. «Sono in corso le selezioni per il nuovo facente funzione», fa sapere l'Asl Toscana Centro, che quindi a breve dovrebbe comunicare chi subentrerà. Altro cambio recente è quello del dottor Paolo Bernardeschi, anche lui congedatosi per raggiunti limiti di età. A prendere il suo posto è stata una risorsa interna all'Asl Toscana Centro, Maria Teresa Pirrotta. Presente in Asl 11 dal settembre 2008, ha 43 anni ed è di origini grossetane. Andando sul sito dell'Estar, l'ente regionale che gestisce anche le selezioni, si legge che su Empoli sono in atto ulteriori due selezioni per assegnare altrettanti incarichi dirigenziali quinquennali: riguardano la direzione della struttura complessa di otorinolaringoiatria e quella di odontoiatria. I termini di presentazione delle domande sono scaduti nelle scorse settimane e si stanno componendo le commissioni esaminatrici: ancora non sono state indicate ulteriori date legate alla prosecuzione delle selezioni. Con le partenze di Caponi e Bernardeschi al momento sono saliti a quattro i direttori di reparto che sono cambiati nel corso di questa prima parte dell'anno. A gennaio Pierluigi Blanc ha assunto il timone delle malattie infettive degli ospedali di Pistoia e di Prato, al suo posto per Empoli è arrivato Massimo Di Pietro che però segue anche la stessa attività al “Santa Maria Annunziata” di Bagno a Ripoli. Per questo motivo, su Empoli, viene mantenuta la figura del direttore della struttura operativa semplice, ricoperta al “San Giuseppe” da Mauro Brizzi. L'altro passaggio di consegne importante è stato quello che ha visto il dottor Carlo Milandri, forlivese arrivato nel 2014 al posto di un altro nome di peso come quello di Giammaria Fiorentini, cedere la guida dell'oncologia accettando un pari ruolo ad Arezzo. Al suo posto è arrivata la dottoressa Francesca Martella, risorsa sempre interna dell'Asl Toscana Centro ma fino al 2020 impegnata all'ospedale di Ponte a Niccheri. L'anno scorso, quando tra le altre cose Silvia Guarducci prese la direzione dell'ospedale di Empoli esattamente un mese prima del dilagare della pandemia, si erano registrati ulteriori cambi. Alla fine dell'anno scorso la ginecologia era stata affidata a Claudio Meloni, riminese, che tra le esperienze pregresse vanta anche l'attività all'interno dell'ospedale di Stato della Repubblica di San Marino. A settembre si era infine insediato Simone Nicoletti come direttore dell'ortopedia all'ospedale “San Pietro Igneo” di Fucecchio. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA