Contenuto riservato agli abbonati

Lievita di 7 milioni di euro il ponte tra Fibbiana e Capraia

Il rendering del nuovo ponte che unirà Fibbiana e Capraia e Limite sull’Arno

La Città Metropolitana ha approvato la progettazione della nuova viabilità di collegamento tra SS67 e Sp 106: il costo finale arriva a 29 milioni di euro

MONTELUPO FIORENTINO. Il Consiglio della Città Metropolitana di Firenze di Firenze ha approvato all'unanimità un accordo di programma tra Regione Toscana, Metrocittà Firenze, Comuni di Capraia e Limite, Montelupo Fiorentino, Empoli e Vinci per la progettazione esecutiva e realizzazione della nuova viabilità di collegamento tra la Ss 67 "Tosco-Romagnola" e la Sp 106 "Provinciale limitese", tra Montelupo Fiorentino, in località Fibbiana e Capraia e Limite. L’estensione del tracciato è di circa 1, 8 km e si sviluppa a partire dall’intersezione a rotatoria tra la 67 e via del Lavoro in località Fibbiana, prosegue con una seconda rotatoria all’altezza di via del Campo e, dopo aver oltrepassato l’Arno con un nuovo ponte, termina con una terza rotatoria sulla strada provinciale 106 tra i Comuni di Capraia e Limite sull’Arno. Il ponte, di lunghezza complessiva pari a 300 metri, sarà realizzato con struttura ad arco a spinta eliminata. Il tempo di esecuzione stimato è di 820 giorni.
Ricostruite in consiglio, dalla vice sindaca della Metrocittà Brenda Barnini le fasi che hanno portato all'approvazione dell'accordo.
La Città Metropolitana di Firenze ha redatto e approvato nel 2014 il progetto preliminare denominato 'Città delle due Rive - Collegamento stradale tra la Ss 67 e la Sp 106 tra i Comuni di Capraia e Limite, Montelupo Fiorentino ed Empoli' per realizzare una nuova viabilità tra la Ss 67 "Tosco-Romagnola" e la S.P. 106 "Provinciale Limitese", tra il Comune di Montelupo Fiorentino, in località Fibbiana, ed il Comune di Capraia e Limite, posti rispettivamente sulla riva sinistra e destra del fiume Arno. Sulla base di questo progetto, Anas nel 2016 ha predisposto il progetto di fattibilità tecnico ed economica e lo studio preliminare ambientale del nuovo collegamento viario. Il costo dell'opera era stimato in 18 milioni di euro.

Nel 2018 la Città Metropolitana di Firenze ha trasmesso la liberatoria formale ed il progetto preliminare per consentire ad Anas l'approvazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica e proseguire così con le successive attività di progettazione. Anas ha trasmesso gli elaborati del progetto definitivo per l'acquisizione del parere del Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche Toscana, Marche e Umbria. In seguito agli approfondimenti nell'ambito dello sviluppo del progetto definitivo sono emersi maggiori costi dell'opera, stimato inizialmente in 18 milioni di euro (al netto dell'iva) e poi salito a 29.323.594,72 (al lordo dell'iva). Per far fronte all'ulteriore fabbisogno di 6,9 milioni la Regione Toscana, la Città Metropolitana di Firenze ed i Comuni di Capraia e Limite, Montelupo Fiorentino, Vinci ed Empoli si impegnano con un accordo a garantire un ulteriore finanziamento nella seguente misura: 3,5 milioni di euro da parte della Regione Toscana; 1 da parte della Città Metropolitana di Firenze; 0,6 milioni ciascuno da parte dei Comuni di Montelupo Fiorentino, Capraia e Limite, Empoli, Vinci. Sulla base dell'accordo approvato l'importo a carico della Metrocittà sarà erogato per il 50 per cento, alla formalizzazione dell'aggiudicazione dell'appalto e per il restante 50 alla comunicazione di Anas della realizzazione del 20 per cento dei lavori. —