Coronavirus, muore a 73 anni un imprenditore meccanico

Aveva festeggiato i 50 anni di attività. Nell'Empolese Valdelsa si contano altri tre decessi

EMPOLI. Sono già 29, secondo l’Asl Toscana Centro, le sospette vittime del Covid del mese di aprile, ovvero le persone che sono venute a mancare dopo che era stato riscontrato loro un tampone positivo al coronavirus. Soltanto ieri sono stati quattro i nomi che sono stati aggiunti a questa triste lista. Si tratta di persone che erano ricoverate all’ospedale di Empoli da alcuni giorni.

Tra loro Franco Masi, 73enne di Certaldo, uno dei soci della Pasqualetti e Masi di Gambassi che da poco aveva festeggiato i 50 anni di attività. «Un grande esperto di meccanica, imprenditore capace e determinato», così lo ha ricordato il sindaco di Gambassi, Paolo Campinoti. Deceduti anche Manola Pratelli, 74enne di Empoli, Angiolo Verdiani, 84 anni di Petrazzi, frazione di Castelfiorentino, e Severino Tofani, 86 anni di Sammontana. I suoi funerali si terranno oggi alle 15. 30 nella chiesa di Santa Maria sempre nella frazione montelupina. La settimana appena terminata, la 14esima del 2021, oltre ad annoverare 18 decessi presumibilmente legati al Covid, nell’Empolese Valdelsa ha fatto registrate anche un dato di contagi inferiore rispetto al periodo precedente, che si sono fermati a quota 417. Per trovare un dato settimanale più basso bisogna tornare alla sesta di quest’anno, quella che andava dall’8 al 14 febbraio, in cui se ne registrarono 344.

Il numero fa quindi ben sperare anche in vista del fatto per cui, da sabato prossimo, l’Empolese Valdelsa potrebbe essere finalmente rimosso dalla “zona rossa” per essere riportato in arancione come attualmente è il resto della regione, fatta eccezione delle province di Prato e Firenze e alla parte pisana del comprensorio del cuoio.

Male però la parte ospedaliera: quello di Empoli è tornato al completo con 142 malati Covid tra reparti ordinari e terapia intensiva, dei 50 posti di cure intermedie c’è n’è uno solo libero a San Miniato, per un totale di 49 degenti.

Ieri per la cronaca i nuovi casi ufficializzati di coronavirus sono stati 64: 16 a Fucecchio, 12 a Empoli, otto a Certaldo, sette a Castelfiorentino, sei a Montelupo Fiorentino, cinque a Vinci, quattro a Montespertoli, tre a Gambassi Terme, due a Montaione e uno a Cerreto Guidi.

Il totale del mese dunque si attesta a quota 837. Passando invece alle prenotazioni dei vaccini contro il Covid, a ieri non è pervenuta alcuna novità sulla riapertura o meno delle agende della galleria commerciale del “San Giuseppe” di Empoli, che a breve sarà affiancata al punto in allestimento in un capannone della Sesa in via del Pino. Nel weekend l’Asl ha confermato di aver somministrato solo dosi di Moderna per i fragili, non essendoci disponibilità di Pfizer e Astrazeneca. Secondo i dati del portale della Regione, ieri nell’area di pertinenza di Empoli hanno ricevuto una prima dose di siero 145 persone, portando quindi il totale di coloro i quali hanno avuto almeno una somministrazione a quota 36. 790. Solo 17 invece le seconde dosi di ieri, che portano a 12. 845 coloro i quali hanno avuto il trattamento completo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA