Contenuto riservato agli abbonati

Coronavirus, il marzo "nero" nell'Empolese Valdelsa: i dati comune per comune

A marzo 2.661 casi nell’Empolese Valdelsa, solo a novembre andò peggio

EMPOLI. Numeri alla mano, marzo 2021 è il secondo peggior mese per numero di contagi da quando la pandemia Covid-19 è arrivata nell'Empolese Valdelsa.

Il totale, stando a una rielaborazione dei dati forniti quotidianamente dall'Asl Toscana Centro, è di 2.661 casi accertati, di cui 688 a Empoli, 499 a Fucecchio, 287 a Certaldo, 278 a Castelfiorentino, 252 a Vinci, 185 a Montelupo Fiorentino, 145 a Montespertoli, 135 a Cerreto Guidi, 83 a Capraia e Limite, 59 a Gambassi Terme e 50 a Montaione. A ottobre 2020 furono 1.950, a novembre 3.465.

Stando ai numeri, si vede che non in tutti i territori a marzo è andata peggio rispetto al mese precedente il quale comunque, va detto, contava di tre giorni in meno sul calendario. A Capraia e Limite, infatti, da febbraio a marzo c'è stato un calo del 42% delle persone infette. Si tratta però di una “mosca bianca” in un quadro in cui il contagio ha avuto un'evidente accelerazione. Il peggior incremento c'è stato a Fucecchio, con un più 130 per cento di persone a cui è stato scoperto il coronavirus, segue Vinci con il 125 per cento di incremento, Empoli con l'87 per cento e Montaione con il 79 per cento. Il territorio dove i dati della pandemia sono cresciuti meno è stato Montespertoli (più 18 per cento) che conferma come, tra tutti i Comuni, sia stato quello nelle ultime settimane in cui il problema è stato più contenuto rispetto ad altrove, tanto da finire in “zona rossa” con tutto il circondario ma senza avere i valori per esserlo.

Molto indicativo è il valore che emerge sulla percentuale di infetti di Covid-19 nel corso del mese rispetto alla popolazione residente. A gennaio, infatti, avevamo indicato come dato allarmante il fatto che Capraia e Limite sfiorasse l'uno per cento del totale. A maggio tutti i Comuni superano questo valore: paradossalmente è proprio il territorio remiero ad avere il valore più basso (1,06%) con un valore medio per tutta l'Unione Empolese Valdelsa che si stabilizza all'1,53 per cento. Fucecchio anche in questa statistica conferma la propria preoccupante situazione, essendo l'unico degli undici territori a superare il due per cento della popolazione. Sempre su base Istat, a marzo Fucecchio ha il peggior rapporto tra contagiati e popolazione su 100mila abitanti (2.169), seguito da Certaldo (1.819), Vinci (1.722), Castelfiorentino (1.603) ed Empoli (1.415).

Quello appena terminato è infine il primo mese in cui si può fare un raffronto con lo stesso periodo dell'anno precedente. A marzo 2021 sono stati scoperti 2.563 infezioni in più dell'anno precedente. Tanto per fare un paragone, marzo 2020 si chiuse con 98 casi di cui 38 a Empoli, 19 a Fucecchio, dieci a Castelfiorentino, sette a Cerreto Guidi, sei a Montelupo e altrettanti a Vinci, cinque a Montespertoli, tre a Capraia e Limite, due a Certaldo, due a Gambassi Terme e zero a Montaione. Per tali numeri, che oggi purtroppo appaiono un dato quotidiano, si arrivò a decidere un “lockdown” a livello nazionale, questo ci fa capire come in un anno sia tutto completamente cambiato. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA