Grave bimbo investito da un suv mentre attraversa sulle strisce

Un elicottero Pegaso ha trasportato il bambino ferito all'ospedale Meyer

Empoli, l'incidente è avvenuto nel viale Giotto. Il bambino è stato soccorso da un'ambulanza inviata dal 118 e poi trasportato col Pegaso all'ospedale Meyer di Firenze

EMPOLI. Un bambino di dieci anni è rimasto gravemente ferito in seguito a un incidente che è avvenuto venerdì 5 intorno alle 15 in viale Giotto a Empoli, all'altezza degli ex Macelli. Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, il piccolo si trovava su una bicicletta e, sulle strisce pedonali, stava attraversando la strada assieme al padre e al fratellino. All'improvviso però è arrivato un suv che non si è accorto della situazione, colpendo violentemente la bicicletta del bambino. Il piccolo è sbalzato in aria andando a cadere addosso alla carena del veicolo, mentre la bici è finita alcuni metri più avanti. Illesi invece il padre e il fratello che lo precedevano mentre attraversavano. Il conducente si è immediatamente fermato. La prima a prestare soccorso è stata un medico che stava passando di lì in auto e ha accostato per andare subito ad aiutare il bambino, il quale ha riportato una serie di fratture e contusioni alla testa.

È stato quindi allertato immediatamente il 118: sul posto è arrivata l'ambulanza della Misericordia di Empoli assieme all'automedica. Pur essendo avvenuto a poca distanza dall'ospedale “San Giuseppe”, il personale sanitario ha valutato che, vista la giovane età del piccolo, fosse più opportuno richiedere un trasferimento in codice rosso al Meyer di Firenze. Per questo motivo è stato allertato l'elisoccorso Pegaso il quale, una volta stabilizzato il piccolo, lo ha trasferito all'ospedale pediatrico. L'incidente è stato rilevato dalla polizia municipale, la quale ha raccolto anche alcune testimonianze di persone che hanno assistito all'incidente con grande preoccupazione, vedendo che il piccolo non si muoveva dopo il forte impatto. Adesso sono in fase di accertamento le responsabilità del conducente, un uomo di origini cinesi, e le cause che hanno portato a questo investimento.