Chiusi fino al 7 marzo parchi e giardini a Certaldo e a  Capraia e Limite

Chiusi parchi e giardini a Certaldo fino al 7 marzo

L'ordinanza entra in vigore oggi, venerdì 26, ed è stata decisa dai due sindaci in considerazione dell'elevato numero di contagi registrati negli ultimi giorni

CERTALDO. Giardini e parchi, attrezzate di giochi per bambini, chiusi fino al 7 marzo. E' questo il provvedimento e la scadenza temporale decisa dall'amministrazione comunale di Certaldo, per far fronte ai numeri vertiginosi che stanno interessando il paese di Boccaccio, in merito all'emergenza covid 19. I continui casi che si stanno registrando hanno invitato il sindaco, Giacomo Cucini, a prendere la decisione, tramite di una ordinanza, di adottare misure, volte ad evitare assembramenti in questi luoghi. Sono ben 19 i siti individuati, dove si potrà solo transitare sui relativi percorsi pedonali e ciclabili. Un provvedimento che viene preso anche per frenare l'uso di questi luoghi da parte dei clienti delle attività commerciali che consumano alimenti e bevande, grazie alla presenza dei posti a sedere.

Una decisione che è arrivata dopo un incontro con le forze dell'ordine e che riguarda il territorio certaldese, in tutte le sue latitudini. La zona di Canonica, i giardini adiacenti alle scuole e alla Coop, piazza della Libertà, i campi da calcio, così come tutte le aree gioco. Provvedimenti che, come da ordinanza, saranno validi fino al 7 marzo, in attesa di ulteriori disposizioni da parte della stessa amministrazione comunale di Certaldo alla propria comunità.

Stesso provvedimento è stato adottato anche dal sindaco di Capraia e Limite, Alessandro Giunti "per il contrasto ed il contenimento della diffusione del Covid - 19". Sono state chiuse da oggi, venerdì 26, fino al 7 marzo tutte le aree verde dotate di giochi per bambini a Limite sull'Arno e a Capraia Fiorentina. Si può passeggiare o percorrere le piste ciclabili ed è possibile camminare nelle piazze e nelle aree aperte al pubblico.