Empoli piange il "Ciuccia". La sindaca: "Se ne va un pezzo della città"

Francesco Lombardi si è spento in ospedale dove era stato ricoverato per una crisi respiratoria. Il ricordo della prima cittadina

EMPOLI. Empoli in lutto per la morte di Francesco Lombardi, conosciuto in tutta la città (e non solo) con il soprannome di "Ciuccia".

E' deceduto nella mattinata di martedì 19 gennaio all'ospedale San Giuseppe, dove era stato ricoverato da qualche ora per una crisi respiratoria. Il "Ciuccia" era l'anima del centro storico, dove viveva in via Lavagnini ma soprattutto per le strade e le piazze. 

Negli anni era diventato, suo malgrado, anche una star del web e sui social con pagine dedicati e numerosi video che immortalavano le sue gesta. A volte sopra le righe, persino molesto, ma mai violento né cattivo. In tanti, dai familiari agli amici, hanno cercato di aiutarlo nel corso degli anni (anche con autentiche mobilitazioni) ma Francesco Lombardi ha sempre scelto di vivere da spirito libero. 

Per Lombardi anche il ricordo della sindaca Brenda Barnini. "La voce si rincorreva da stamattina ma non volevo crederci, purtroppo invece ho avuto conferma. Caro Francesco ci avevi illuso tutti che tu la signora con la falce l'avevi beffata. Il Ciuccia ci ha lasciati in questo inizio di 2021 e noi siamo qui a piangerlo sui social e fuori. Perché lui era la nostra parte buona, frastornata, ironica, fuori misura e terribilmente fragile. Ci abbiamo provato in tanti in questi lunghi anni a darti una mano, a costruire percorsi, a resettare, a capire se potevi stare senza farti del male. E tu molte volte ci hai provato ma poi tornavi nel tuo Giro d'Empoli e tutto ricominciava uguale a prima. Sono talmente tante le immagini che ho di te che mi servirebbe un libro per raccontarle tutte. Ciao Francesco un pezzo di Empoli se ne va per sempre con te e questo nostro fazzoletto di mondo non sarebbe stato lo stesso senza il tuo passaggio".