Famiglia di Montelupo dona materiale informatico per la didattica a distanza

La donazione della famiglia Giannasi all'istituto comprensivo di Montelupo

Francesco Giannasi: "È stato per noi un grande piacere poter contribuire, anche se in piccolissima parte, alla crescita delle scuole dei nostri figli"

MONTELUPO FIORENTINO. Un bellissimo gesto quello di una famiglia che ha scelto di fare una donazione all’istituto comprensivo di Montelupo.

Inizialmente Francesco Giannasi aveva pensato di donare delle mascherine alla scuola. Poi vista l’abbondanza di queste ultime, lavorando alla System Line di Empoli, azienda che fornisce strumenti hardware e software, ha voluto proporre alla scuola 3 diverse possibilità di scelta, ognuna di queste contenenti diversi apparati.

Alla fine alla scuola sono stati donati: 6 monitor 22 pollici audio, 6 kit tastiera/mouse, 6 hard disk esterni da 2 gb, 20 chiavette usb da 32 gb.

Un bel gesto di solidarietà fatto da un genitore di Montelupo. Francesco Giannasi ha due figli Noemi di 8 anni e Mattia di 4 anni. Vive a Fibbiana ed è sposato da 12 anni. L’azienda per cui lavora, la System Line, gli ha permesso di prendere il materiale a prezzi di costo da alcuni fornitori.

«È stato per noi un grande piacere poter contribuire, anche se in piccolissima parte, alla crescita delle scuole dei nostri figli. Avevamo già in mente da diverso tempo di fare una donazione del genere e ci è sembrato il momento giusto per farla in modo da poter, in questo momento così buio e triste, aiutare realtà come la scuola ed il comune che si stanno impegnando al meglio per poter consentire ai nostri figli di continuare a studiare ed apprendere», afferma Gianasi.

«Un bel gesto, di quelli che ti fanno avere fiducia nelle persone. In questo momento ce ne è davvero bisogno. Ce ne è bisogno perché le dotazioni informatiche oggi sono un bene primario per la scuola e ce ne è bisogno perché ci fanno riflettere su come ciascuno di noi possa in qualche modo sostenere la comunità in cui vive. Quindi grazie di cuore a nome mio e dell’amministrazione comunale», afferma l’assessore all’istruzione Simone Londi

La guida allo shopping del Gruppo Gedi