Sicurezza, ABS Technology acquisisce il controllo dell'empolese Elmas

La sede dell'Elmas (foto Carlo Sestini)

Empoli, la società fornisce sistemi di sicurezza per abitazioni, aziende, attività commerciali e strutture pubbliche

FIRENZE. ABS Technology ha acquisito il controllo di Elmas, società con sede a Empoli che opera su tutto il territorio nazionale e fornisce sistemi di sicurezza per abitazioni, aziende, attività commerciali e strutture pubbliche.

L’operazione, già perfezionata, è avvenuta nell’ambito delle strategie di Base Digitale, la società che detiene interamente ABS Technology costituita lo scorso febbraio da Sesa, Marco e Leonardo Bassilichi. In questo modo, infatti, si punta ad ampliare sempre di più l’erogazione di progetti innovativi e servizi evoluti rafforzando il polo della sicurezza all’interno del gruppo.

L’acquisizione di Elmas, società che nel 2019 ha fatturato 1,9 milioni di euro con 138mila euro di utile, consente ora di operare in un segmento di mercato addizionale con clienti privati, pubblici e retail che vanno ad aggiungersi al settore bancario e della GDO tradizionalmente seguiti da ABS Technology.

«Siamo molto soddisfatti che la nostra realtà ampli il proprio raggio d’azione con una società dinamica come Elmas – ha detto Leonardo Bassilichi, presidente di ABS Technology -. Insieme potremo mettere a disposizione di sempre nuovi clienti servizi di sicurezza innovativi, particolarmente richiesti in questo momento storico e sui quali con il gruppo Sesa continueremo a investire anche nei prossimi mesi».

 

ABS Technology è una delle principali società italiane specializzate nello sviluppo e nell’erogazione di progetti innovativi e servizi evoluti in ambito sicurezza per banche, aziende, GDO, mondo retail e privati. Fondata nel 2007 come joint venture fra Amtec (gruppo Finmeccanica), Bassilichi S.p.A e MPS Capital Service, passata nel 2017 al gruppo Ausilia, da febbraio 2020 ABS Technology è stata acquisita interamente da Base Digitale, la holding operativa con sede a Firenze posseduta al 60% da Sesa S.p.A. e al 40% da Marco e Leonardo Bassilichi.