Col raddoppio della Empoli-Granaiolo spariranno tredici passaggi a livello

La stazione di Granaiolo (foto Carlo Sestini)

Un investimento di 167 milioni di euro per i 10 chilometri ai quali si aggiungono altri 100 per l’elettrificazione dell’intera tratta 

FIRENZE. Il raddoppio della Empoli-Granaiolo lungo la linea ferroviaria Firenze-Siena: finalmente ci siamo. O meglio: i lavori partono il 2022, per l'attivazione si va al 2026. Lo dice l'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli. Il raddoppio interessa 10 dei 63 chilometri della linea ferroviaria Empoli-Siena, 28 dei quali già a doppio binario tra Granaiolo e Poggibonsi. L'attuale linea a singolo binario tra Empoli e Granaiolo viene raddoppiata in affiancamento con completo rinnovo della sede ferroviaria per lunghi tratti. Sono soppressi tutti e 13 i passaggi a livello presenti tra le due località. Tra questi c'è il passaggio a livello di Brusciana: “famoso” perché tanti automobilisti cercano di superarlo quando scendono le sbarre, le toccano e provocano il blocco della circolazione ferroviaria, ma ora c'è una viabilità alternativa. Lungo il percorso ferroviario viene raddoppiata l'ampiezza dei sottopassi.

E ancora. Rfi fa alcune modifiche alle tre stazioni del percorso: a Granaiolo migliora gli impianti tecnici, a Ponte a Elsa alza il marciapiede per far salire e scendere i passeggeri allo stesso livello del treno, a Empoli allarga la stazione da uno a due binari. Vengono allargati i tombini delle strade adiacenti alla linea ferroviaria e viene innalzato il piano del ferro della linea. Dopo la conclusione degli iter autorizzativi del progetto e la gara d'appalto per l'affidamento dei lavori, l’inizio dei lavori è previsto per il 2022. Stimata una durata di circa 4 anni, con attivazione della nuova infrastruttura nel 2026. Si prevedono periodi di interruzione del servizio ferroviario nei mesi di agosto e nelle ore notturne per i lavori più pesanti. Quasi sicuro che verranno offerti servizi sostitutivi di bus. L’investimento previsto per il raddoppio tra Empoli e Granaiolo è di 167 milioni di euro e c'è anche l'investimento per l’elettrificazione di tutta la tratta Empoli – Siena pari a 100 milioni di euro. Entrambi gli investimenti sono finanziati da Rete ferroviaria italiana (Gruppo Ferrovie dello Stato).

Soddisfatto l'assessore Ceccarelli: «Sono felice di veder finalmente diventare realtà anche il raddoppio della linea ferroviaria Empoli-Granaiolo». Gli fa eco la sindaca di Empoli Brenda Barnini: «Una delle opere infrastrutturali più importanti per il nostro territorio sarà finalmente realizzata. Questa opera risolve i problemi di viabilità ferroviaria della linea Firenze-Siena quindi migliora la vita di migliaia di pendolari diminuendo i tempi di percorrenza e il rischio di ritardi». Contenti anche il consigliere regionale Enrico Sostegni, i deputati Luca Lotti, Laura Cantini e il senatore Dario Parrini. Sono tutti del Pd e dicono tutti di avere dato un contributo alla realizzazione della linea ferroviaria. —