Regalato al Papa il mosaico di due artisti di Lazzeretto

Il mosaico donato a Papa Francesco

L’opera è stata realizzata da Elena Prosperi e Michele Dibari. Consegnata al pontefice dall’imprenditore Antonini. La soddisfazione della sindaca

CERRETO GUIDI. Nelle scorse settimane, nel corso di un’udienza in Vaticano, è stato consegnato al Papa uno splendido quadro a mosaico che lo ritrae. Lo hanno realizzato Elena Prosperi e il compagno (anche nella vita) Michele Dibari, che dal maggio 2017 hanno aperto in Via 2 Settembre, a Lazzeretto, “Art Lab”, un’originale e apprezzata bottega di mosaico. Il quadro realizzato dai due giovani e straordinari mosaicisti, formatisi all’Accademia delle Belle Arti di Ravenna, è stato direttamente consegnato al Papa tramite un altro cerretese, l’imprenditore Sergio Antonini, che nel breve scambio di saluti con il Pontefice, ha parlato dei due giovani e della comunità di Cerreto Guidi dove operano e vivono. Il Papa piacevolmente sorpreso dall’originale dono, ha avuto parole di ringraziamento e di apprezzamento nei confronti dei due artisti.

Anche la sindaca Simona Rossetti esprime soddisfazione: «Sono contenta – commenta – che un’opera di Elena e Michele, grazie alla visita di Sergio Antonini in Vaticano, sia arrivata al Papa. Questi due giovani sono un motivo di orgoglio per tutta la nostra comunità. Non è semplice né scontato che artisti mettano a disposizione il proprio talento dando vita anche ad un’attività nel proprio paese. Fa piacere che ancora una volta il nome di Cerreto Guidi abbia varcato i confini locali grazie alla bravura, all’intelligenza e alla creatività di alcuni suoi cittadini».
Elena Prosperi e Michele Dibari sono riusciti in breve tempo a riscuotere un vasto consenso con la loro bottega artigianale dove si possono ammirare creazioni artistiche di ogni genere, tutte fatte a mano. Si tratta di oggetti di arredo, bigiotterie e quadri a mosaico come quello che ritrae perfettamente Papa Francesco.