Un topo nella sala mensa della scuola dell'infanzia

L'ingresso delle scuole di Ponzano dove ha sede anche quella per l'infanzia

Secondo episodio in pochi giorni a Empoli, stavolta l'animale è stato subito catturato e l'istituto non è stata chiuso 

EMPOLI. Topi a scuola. É successo un'altra volta a Empoli. Dopo che pochi giorni fa il Comune era stato costretto a chiudere la scuola dell'infanzia Rodari per la presenza di roditori, questa volta un topo ha fatto visita alla non lontana scuola dell'infanzia di Ponzano.

È successo intorno all'ora di pranzo di lunedì 4 febbraio quando un'addetta al servizio mensa stava preparando la tavola per i bambini nell'apposita sala. All'improvviso, la donna, ha visto correre sul pavimento un topo, di piccole dimensioni che ha subito tentato di rifugiarsi in alcuni anfratti del locale. Subito sono stati avvisate le insegnanti ed è stata avvertita anche la dirigente. Sul posto è intervenuta, su indicazione del Comune di Empoli, la ditta incaricata per la derattizzazione e la cattura. Dopo pochissimo tempo l'animale è stato catturato e i bambini sono potuti tornare regolarmente a fare lezione.

Per precauzione, però, i pasti non sono stati serviti nella sala mensa dove era stato avvistato il roditore ma in un'altra area della scuola. Non ci sono stati ulteriori avvistamenti, non sono state individuate eventuali tane e non sono state rilevate tracce che possano far pensare alla presenza di ulteriori roditori all'interno della struttura. L'amministrazione comunale di Empoli prosegue con le operazioni di controllo e di monitoraggio, ma al momento non si è resa necessaria la chiusura dei locali. E dopo che già ieri si è fatto regolarmente lezione, anche oggi i piccoli potranno recarsi regolarmente a scuola con la giornata che si svolgerà come da copione.

Cosa che invece era avvenuta la scorsa settimana, alla scuola dell'infanzia Rodari. Anche lì infatti, nei giorni precedenti era stata riscontrata la presenza di topi, certificata dalla presenza di alcuni escrementi ritrovati nell'edificio e individuati dalle insegnanti. Anche in questo caso sul posto era subito intervenuta l'azienda incaricata per la cattura dei topi e la disinfestazione. Ma gli interventi durati un intero fine settimana non erano bastati a far rientrare l’allarme e dopo l'ennesimo ritrovamento di tracce il Comune, su invito dell'Asl, il 28 gennaio scorso era stato costretto ad emanare un'ordinanza di chiusura a tempo indeterminato dell'edificio di via Meucci. I tecnici, dunque, erano stati impegnati in una nuova derattizzazione e gli incaricati del Comune si erano occupati di chiudere le eventuali vie di accesso che avevano permesso l'ingresso degli animaletti. Dopo un nuovo intervento la scuola Rodari era stata riaperta dopo appena due giorni dalla chiusura.