Ferisce la vicina e spacca auto e vasi, poi minaccia i carabinieri con la spada

Notte di follia per un trentasettenne a Cerreto Guidi, colpisce la donna con la borsa della spesa: arrestato

CERRETO GUIDI. Colpisce la vicina con la borsa delle spesa e alcuni vasi. E quando arrivano i carabinieri minaccia di tagliare la gola a tutti, brandendo una spada. Una notte di follia che ha visto protagonista un 37enne nativo di Lucca e domiciliato a Cerreto Guidi, arrestato per minacce, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. 

La telefonata al 112 è arrivata nella serata di lunedì 15 ottobre. Una donna di Stabbia racconta che il proprio vicino di casa la sta aggredendo. I militari si precipitano sul posto e trovano diversi vasi in terracotta distrutti davanti al portone dell’abitazione della signora, nonché alcuni generi alimentari sparsi nel vialetto. Dalla casa accanto un uomo che inveisce nei confronti di due persone (fratello e sorella): a scatenare la discussione pare ci sia stato un problema nella gestione dei cani da parte delle due famiglie. 
 
Il trentasettenne, all’arrivo della pattuglia, comincia ad offendere anche i carabinieri e, dopo pochi istanti, inizia a brandire una katana, verso di loro, minacciando che avrebbe tagliato la gola a tutti. I militari a quel punto, con non poche difficoltà, lo bloccano e lo caricano in macchina per portarlo nella caserma di via Tripoli. 
Lì, dopo la ricostruzione dei fatti, viene dichiarato in arresto per aver scagliato i vasi e una busta della spesa all’indirizzo dei due fratelli (colpendo la donna che ha riportato lesioni), aver danneggiato le loro auto spaccando gli specchietti e minacciato i militari.