Da Empoli a Jesi per cantare dolore e speranza dei migranti

Da sinistra Mamadou, Alessia Rigacci, Bertin, un organizzatore e Messi

Il camerunense Bertin con altri due richiedenti asilo sul palco del T-rap contest: «Non siamo del tutto liberi, è difficile integrarsi. Ma credo in un futuro migliore»