Reliquia di San Rocco nella cappella Mannelli

MONTELUPOLa comunità di Fibbiana domani festeggerà il patrono con la tradizionale processione. Nell'occasione il parroco di Fibbiana, don Vicente Carillo, esporrà, pur per poche ore, la preziosa...

MONTELUPO

La comunità di Fibbiana domani festeggerà il patrono con la tradizionale processione. Nell'occasione il parroco di Fibbiana, don Vicente Carillo, esporrà, pur per poche ore, la preziosa reliquia di San Rocco nella cappella di villa Mannelli, in via Giordano Bruno. La cappella verrà quindi nuovamente aperta al pubblico dalle 18.30 alle 21.30, quando la processione proprio lì si fermerà per riprendere la reliquia e continuare il proprio percorso tra le vie del paese.


L'apertura ha anche questa volta l'intento di raccogliere fondi per il restauro e di permettere alla comunità di riappropriarsi del bene. Per mezzo dell'Artbonus è possibile ricevere indietro dallo Stato fino al 65% delle donazioni finalizzate al restauro, in forma di credito d'imposta.

Le donazioni si effettuano con un semplice bonifico al Comune indicando il proprio codice fiscale e il nome del bene. Alla cappellina posta in via Giordano Bruno angolo via Nardini dall'assessore al patrimonio del Comune di Montelupo, Lorenzo Nesi, dai rappresentanti della parrocchia di Santa Maria a Fibbiana e della Pro-loco di Montelupo.Data la presenza della reliquia non sarà possibile visitare gli interni, ma solo visionare la cappella dall'ingresso.All'interno dell'altare della cappella fu reperito un prezioso reliquiario, in gesso dorato e vetro, acquisito dai Mannelli nel 1806 e che presto sarà restaurato grazie alla donazione effettuata dal comitato la "Cena dei Ciucchi di Fibbiana". —

La guida allo shopping del Gruppo Gedi