L’innovazione fa risparmiare 15mila euro al Comune di Empoli

L’amministrazione ha cambiato il gestore di posta elettronica affidandosi a una tecnologia open source. L’assessore Ponzo: «È solo il primo passo verso un nuovo approccio»

EMPOLI. Novità nei computer dei dipendenti comunali, una novità che porta con sé un risparmio complessivo di circa 15.000 euro. In questi giorni i tecnici del Dipartimento dei Sistemi Informativi del Comune di Empoli hanno sostituito il sistema di posta elettronica che da sempre veniva utilizzato da tutte le 250 utenze dell'amministrazione con un nuovo gestore di posta basato su tecnologie open source.

Cosa significa? Innanzitutto stop al pagamento delle licenze dei programmi utilizzati, non saranno rinnovate e quindi questo comporta un risparmio per il Comune di 15mila euro. Non solo, con l'introduzione della nuova piattaforma c'è anche la possibilità di attivare una chat interna, anche questa gratuita, che migliorerà la comunicazione fra colleghi nei diversi uffici.

I tecnici hanno provveduto a dare informazioni di base sull'uso del nuovo sistema a tutti i dipendenti, ma saranno organizzate successivamente alcune sessioni formative, sebbene ci si sia anche un manuale on line. Questo il commento dell'assessore all'innovazione Antonio Ponzo: «È solo il primo passo verso un nuovo approccio che porterà questa amministrazione a ottimizzare i costi attraverso le nuove tecnologie, mantenendo inalterata l'efficienza dei servizi».

La guida allo shopping del Gruppo Gedi