Lunedì sera la simulazione di un terremoto

CASTELFIORENTINO. Lunedì 5 novembre si svolgerà un'esercitazione di maxiemergenza. Una scossa di terremoto sul territorio valdelsano provoca seri danneggiamenti negli edifici, evacuazioni e numerosi...

CASTELFIORENTINO. Lunedì 5 novembre si svolgerà un'esercitazione di maxiemergenza. Una scossa di terremoto sul territorio valdelsano provoca seri danneggiamenti negli edifici, evacuazioni e numerosi feriti. Cosa avviene in questi momenti di panico e di concitazione? Come si attivano ed interagiscono tra loro i mezzi e i servizi di soccorso alla popolazione? Una simulazione, dunque, di un evento fortunatamente non reale, ma il più realistica possibile, si svolgerà nella tarda serata di lunedì 5 novembre prossimo con il coinvolgimento anche dell'ospedale San Giuseppe di Empoli.

L'esercitazione denominata “Membrino 2012”, organizzata dall'unità di crisi per le maxiemergenze dell'Asl 11 con le associazioni di volontariato del territorio, in collaborazione con il Comune di Castelfiorentino, prevederà la simulazione di uno scenario con due eventi simultanei, uno di tipo incidentale e l'altro di trasferimento.

Lo scenario di simulazione è rappresentato da una scossa sismica di magnitudo 5.5 secondo la scala Richter, con epicentro nel comune di Castelfiorentino, che provoca vari danni strutturali e feriti soprattutto negli edifici del centro storico.