Un gol per tempo e l'Empoli vola

A Cagliari mister Andreazzoli rivoluziona difesa e attacco. E indovina tutte le mosse, compreso l'inserimento di Stulac che raddoppia il gol di Di Francesco

Cambia cinque undicesimi rispetto all'ultima gara, mister Andreazzoli. E va a mettere mano nel cuore della difesa e nel reparto avanzato. Un segnale alla squadra, per dire che non ci sono giocatori insostituibili, che nessuno può vivere solo della luce riflessa dell'impresa di Torino contro la Juve. Risultato? Un gol per tempo a Cagliari, due pali, una partita praticamente tenuta in pungno dall'inizio alla fine al cospetto del neo allenatore rossoblù Mazzarri.

Un rischio, ma Andreazzoli ha vinto la scommessa e ha portato a casa il risultato pieno. Là davanti Pinamonti gioca anche per creare spazi per gli inserimenti, e ci riesce bene quando Di Francesco  sigla il gol dell'1-0 stampando il suo nome nell'albo d'oro del club: 100° giocatore azzurro a segnare in serie A.

Nella ripresa gli ospiti sembrano calare di intensità, c'è da contenere la prevedibile sfuriata dei padroni di casa e rischiano qualcosa salvati dal palo e dal portiere Vicario. Poi nonno Aurelio azzecca l'ennesima mossa, inserendo Stulac per Ricci. E al primo pallone toccato lo sloveno va a referto: 2-0 e la partita in pratica finisce qui.

Tre punti di platino per la banda di Andreazzoli, per un'Empoli ritrovato e che ormai sembra preferire i panni da corsaro.