Appelli contro la crisi. Renzi conferma, Grillo: "Insieme un patto tra tutti i partiti"

Nelle ore che separano dalla rottura definitiva tra Iv e il governo, in molti sono impegnati per evitare lo showdown che apra formalmente la crisi. "Si faccia di tutto per riprendere il confronto nella maggioranza, per trovare una soluzione alla crisi, si lavori al patto di legislatura", è il nuovo appello di Nicola Zingaretti

Il copione sembra scritto: dopo l'astensione delle ministre Iv sul Recovery plan, Matteo Renzi conferma la conferenza stampa alle 17,30 nell'Auletta dei gruppi a Montecitorio per alzare il velo sulle sue scelte. Ma nelle ore che separano dalla rottura definitiva tra Iv e il governo, in molti sono impegnati per evitare lo showdown che apra formalmente la crisi. "Si faccia di tutto per riprendere il confronto nella maggioranza, per trovare una soluzione alla crisi, si lavori al patto di legislatura", è il nuovo appello di Nicola Zingaretti al lavoro per frenare il treno in corsa. Anche Luigi Di Maio invita tutti "a fare un passo indietro per amore del paese".

Ma Beppe Grillo rilancia una lettera aperta ai partiti di maggioranza e opposizione del deputato M5S Giorgio Trizzino con un appello a fare "insieme un patto tra tutti i partiti". "Lavoriamo per la ricerca di un obiettivo condiviso che altro non può essere che la ricerca del bene comune per il Paese", sostiene il fondatore M5S facendo sua "l'esortazione che ci indirizza il Presidente Mattarella di diventare costruttori".
In queste ore frenetiche le emergenze del paese sono davanti agli occhi di tutti. In mattinata il ministro della Salute Roberto Speranza, nell'aula di Montecitorio, conferma che "l'epidemia è ancora in fase espansiva" e chiede di tener "fuori dalla battaglia politica la salute degli italiani".


Pd e anche M5s sono impegnati in extremis a salvare il governo e questa maggioranza. Il premier Giuseppe Conte ha invece chiarito ieri la sua linea: se Iv ritira le ministre, la storia è chiusa, avanti con chi ci sta. Ma una maggioranza che si regga su numeri non certi, con i cosiddetti "responsabili" non convince il Pd. "Serve una maggioranza politica con Iv dentro", chiarisce il capogruppo dem al Senato Andrea Marcucci.
In queste ore chi tace e non svela se trarrà il dado è Iv.
Renzi si presenterà in conferenza stampa con le ministre Bellanova e Bonetti e il sottosegretario Scalfarotto, l'intera compagine Iv nell'esecutivo. Stasera alle 22 si riuniranno anche i gruppi di Italia Viva, che al di là delle scelte sul governo dovrebbe confermare il via libera in Aula sia sulle misure Covid sia sul decreto ristori che domani il consiglio dei ministri varerà.