Castiglioncello in viaggio rientrano Gigoni e Macchia

CASTIGLIONCELLO. Anche per il Castiglioncello non sarà un turno semplice. Gli azzurri giocheranno oggi in trasferta sul campo del Mazzola Valdarbia, squadra della provincia di Siena che al debutto nel torneo di Promozione ha pareggiato contro il Forcoli.

I padroni di casa, dicono gli addetti ai lavori, sono una delle candidate al salto di categoria o, almeno, alla residenza fissa nei quartieri alti della classifica. Queste sono le premesse, alle quali è doveroso aggiungere la lunghezza del viaggio, aspetto da non sottovalutare. Il Castiglioncello parte però motivato, in quanto la scorsa settimana ha battuto a Rosignano Solvay l’Atletico Etruria e preso tre punti.


«Il Mazzola Valdarbia è formazione da temere – dice Pierluigi Deri, dirigente storico – ed è probabile che attacchi dall’inizio. Non avremo Nicola Faraoni, attaccante, fuori a causa di una botta rimediata all’esordio e nemmeno Mattia Aquilante. Potrebbero però rientrare il difensore Lorenzo Gigoni e il centrocampista Cosimo Macchia. Ma valuteremo con calma».

Per quanto riguarda la questione del campo, Deri spiega: «Ci siamo allenati a Rosignano Marittimo, dove abbiamo disputato una partitella con gli Amatori. Sperando di rientrare, forse martedì, al nostro impianto in pineta Marradi, dove alcuni lavori sono già terminati. Di certo ci permetterebbe di gestire la tabella di marcia senza problemi logistici». Già, perché gli azzurri hanno faticato non poco, trasferendosi pure in collina, a Castelnuovo della Misericordia, per le sedute tecniche e tattiche. In attesa che il terreno di gioco accanto all’ex discoteca Ciucheba sia pronto.

M.F.

© RIPRODUZIONE RISERVATA