La Targa Cecina piange Mirna Camarlinghi, storica animatrice del rione Casine

Mirna camarlinghi in una recente immagine. Mirna da giovane sui carri della Targa Cecina in stile Josephine Baker

In molti la ricordano come la “ragazza delle banane”. L’ultimo saluto nella chiesa della Santa Famiglia 

CECINA. Il mondo della Targa Cecina piange una delle sue colonne storiche: è morta Mirna Camarlinghi, attivissima volontaria del rione Casine. Avrebbe compiuto tra poco 84 anni, era nata a Cecina il 9 giugno del 1938.

Sposata con Pietro Cellai, era rimasta vedova nel 1996. È morta giovedì sera dopo una lunga malattia, contro la quale ha combattuto per tre anni, ma senza mai perdere il suo buonumore e il suo proverbiale sorriso. L’ultimo saluto sabato 14 maggio alle 9 nella chiesa della Santa Famiglia di Cecina.


Sempre sorridente, Mirna amava profondamente la sua città e le sue tradizioni, a partire dalla più importante, quella della Targa, ed era fiera del quartiere in cui era nata: il rione Casine. Ne faceva parte fin da ragazzina e da giovane sfilava durante la Targa Cecina: come ricorda il nipote Manuel, era conosciuta come la “ragazza delle banane”: il suo costume si ispirava infatti alla mitica Josephine Baker, la ballerina francese di colore diventata famosa nel dopoguerra per il gonnellino di banane.

Una passione, quella per la Targa e la vita del rione, che è continuata anche negli anni successivi: finché è stata in salute Mirna realizzava i vestiti e aiutava i rionali nell’allestimento della sfilata. Amica e amata da tutti per il suo carattere gioviale e aperto, era considerata dal rione Casine un punto di riferimento.

I figli Stefano, che ha gestito per un lungo periodo una nota pizzeria sul corso Matteotti, il Taxi giallo, e Stefania, il genero Graziano, i nipoti Manuel, Mia, Elisa e Simone e il pronipote Tommaso, figlio di Manuel, vogliono ricordarla con tanto affetto e amore, grati per quanto si è prodigata per aiutare la sua famiglia. E la vogliono ricordare proprio con quell’immagine sorridente, sotto il cerone nero, circondata da banane e collane di grosse perle bianche che la immortala, giovane e bella, a una sfilata della sua amata Targa Cecina.



© RIPRODUZIONE RISERVATA