Reddito di cittadinanza Lo intascava da mesi ma lo trovano al lavoro

MONTEVERDI. All’evidenza si è dovuto arrendere. I carabinieri della stazione di Monteverdi Marittimo lo trovano sul posto di lavoro. Intento a fare la manutenzione di una piscina. Eppure, allo Stato ha dichiarato di essere disoccupato. Si chiude con la denuncia a piede libero per indebita percezione del reddito di cittadinanza a carico di un uomo di Monteverdi Marittimo l’indagine condotta dai militari dell’Arma in collaborazione con i colleghi del nucleo Ispettorato del lavoro di Pisa. L’uomo, dopo una serie di accertamenti e pedinamenti, è stato trovato all’opera in un agriturismo monteverdino. Al titolare dell’azienda agrituristica, per non aver messo in regola il dipendente, una sanzione amministrativa di 4.320 euro.

Proseguono i controlli sul territorio per smascherare chi beneficia del reddito di cittadinanza pur non avendone titolo. La misura di contrasto alla povertà introdotta nel 2019 è un sussidio mensile pensato per chi non supera determinate soglie di reddito prevedendo in parallelo un percorso di ricollocamento nel mondo del lavoro.


L’uomo, di cui non sono state rese note le generalità, è stato smacherato dai Carabinieri, impegnati in attività di verifiche mirate con l’obiettivo di appurare la reale sussistenza dei requisiti da parte dei percettori del beneficio. A seguito della denuncia l’uomo rischia la reclusione da 1 a 6 anni per aver fornito dichiarazioni non veritiere o non aver comunicato variazioni rispetto a quanto inizialmente dichiarato. In parallelo è scattata la segnalazione alla Direzione provinciale dell’Inps per la revoca del sussidio e il recupero delle somme indebitamente intascate. Tutte somme che devono ancora essere quantificate. M.M.

© RIPRODUZIONE RISERVATA