Scontro fra due auto sull'Aurelia: venticinquenne quasi illesa dopo il volo nel fosso - Foto

La Chevrolet nel Tripesce

Rosignano: la donna è stata soccorsa con dolori alla schiena. Un uomo che aspettava il bus si è buttato nel torrente, salvandosi

ROSIGNANO. Pauroso incidente sull’Aurelia, in località Tripesce, con una donna di 25 anni di Rosignano che dopo essere stata tamponata da una Toyota Rav4 ed essersi ribaltata per ben quattro volte lungo la carreggiata, ha sfondato il guardrail terminando la propria corsa nel torrente. Un urto spaventoso e violento, secondo una prima ricostruzione, che poteva avere conseguenze ben peggiori, visto che la donna se l’è cavata solamente – è il caso di dirlo, vista la dinamica – con dolori alla testa e traumi alla schiena.

Il Toyota Rav4 coinvolto


L’incidente è avvenuto attorno alle 11.15 di martedì 7 dicembre, a pochissima distanza dalla fermata del pullman di Autolinee toscane: un uomo che stava infatti attendendo l’autobus per andare al lavoro, un cittadino senegalese che abita a poca distanza da lì, vedendo la Chevrolet ribaltarsi non ci ha pensato due volte a mettersi in salvo, gettandosi nel Tripesce. Per fortuna, il salto nel vuoto, non gli ha provocato gravi conseguenze: solamente qualche escoriazioni e dolori alla colonna vertebrale. Nessun problema, invece, per l’uomo (di Vada) alla guida del Suv che ha rimediato solo un trauma a un polso.

I mezzi di soccorso


Sul posto, oltre agli automobilisti di passaggio che hanno prestato la prime assistenza, sono intervenuti i carabinieri della stazione di Rosignano e della Compagnia di Cecina, guidati dal capitano Christian Bottacci, i vigili del fuoco e due ambulanze della Pubblica assistenza di Rosignano, una delle quali con il medico del 118 a bordo, che hanno accompagnato la donna di 25 anni e il cittadino senegalese (cinquantenne) al pronto soccorso di Cecina in condizioni non gravi.