Castellina, gli assessori scelti dal sindaco Alessandro Giari sono Del Ghianda e Wasescha

Il sindaco Alessandro Giari (foto d'archivio)

Il primo cittadino conferma quanto aveva già annunciato durante la campagna elettorale. A lui restano le deleghe su urbanistica e pianificazione territoriale

CASTELLINA MARITTIMA. Le deleghe all’urbanistica e alla pianificazione del territorio le terrà a sé, forte della sua decennale esperienza di sindaco di Castellina (lo è stato dall’85 al ’95) e di assessore, sempre per il suo Comune (dal ’75 al ’85) praticamente in tutti gli ambiti: dallo sport alla pubblica istruzione, dalla sanità ai lavori pubblici, passando appunto per l’urbanistica.

Alessandro Giari, 67 anni, dopo aver trionfato alle elezioni con la lista civica “Idee e innovazione”, è già in municipio: «Il panorama è bellissimo – dice – vedo la Gorgona e la Capraia, questo è un territorio splendido che deve allargarsi verso la costa livornese. Purtroppo, rispetto a quando sono stato primo cittadino fra gli anni Ottanta e Novanta, la macchina burocratica è peggiorata. Tutto più complicato e rigido, c’è il timore di affrontare i problemi per paura delle conseguenze, ma la mia esperienza e determinazione saranno fondamentali».


Giari conferma gli assessori che aveva scelto durante la campagna elettorale. Saranno Lara Del Ghianda come esterna – che nel 2017 fu eletta con la lista “Il Centro sinistra” dell’oggi rivale Manolo Panicucci, uscito sconfitto alle elezioni – ed Edoardo Wasescha, interno ma non eletto. Per la lista “Idee e innovazione” di Giari siederanno in consiglio Lisa Scarpelli (48 preferenze), Irene Salvatori (43), Marco Arzilli (41), Elena Palmieri (41), Luca Mansani (39), Elisa Agostini (38) e Valeria Mannari (32). Fuori, oltre al neo assessore Wasesha che ha raccolto 22 voti, Valerio Palmieri (19 preferenze) e Luca Pilosio (19).