A Marina di Bibbona mille cani in passerella per il concorso di bellezza: «Così facciamo turismo»

Alcuni momenti del concorso cinofilo internazionale (foto Michele Falorni/Silvi)

Gli animali hanno partecipato a una manifestazione internazionale organizzata dai campeggi  Free beach e Free time

BIBBONA. Amici a quattro zampe in arrivo da tutta Italia. Mille i cani che, durante il fine settimana, si sono sfidati al concorso internazionale di bellezza organizzato al Garden, locale a Marina di Bibbona con ampi spazi verdi che consentono la gestione di un elevato numero di animali. L’idea di una gara cinofila a carattere nazionale è venuta all’imprenditore Umberto Buzzichelli, titolare dei due campeggi Free beach e Free time e del Garden. Appassionato di cani, ha deciso di mettere a disposizione le sue strutture sia per lo svolgimento del concorso che per l’accoglienza dei padroni degli animali. Ed è stato un successo.

«La gara in sé – spiega Buzzichelli – è organizzata dai gruppi cinofili di Volterra e Livorno che hanno raccolto circa mille iscrizioni». Così nel fine settimana a Marina di Bibbona son arrivate famiglie da tutta Italia, desiderose di mostrare la bellezza dei loro adorati animali domestici. «Considerando che i cani in gara – dice ancora Buzzichelli – sono mille, significa che in zona sono arrivate almeno duemila persone. Senza contare poi gli addetti ai lavori, vale a dire quelle persone che preparano i cani prima del concorso, li sistemano. E poi ci sono i giurati e gli appassionati che seguono questi concorsi». Buzzichelli sottolinea come eventi di questa portata siano anche un importante volano per incrementare la presenza turistica. «In questo fine settimana – dice – i miei due campeggi erano al completo. E sicuramente questi turisti hanno frequentato anche locali e servizi del territorio. Diciamo che anche iniziative di questo tipo rappresentano una bella pubblicità per la zona».


Quanto all’organizzazione vera e propria delle gare, la due giorni ha visto l’esibizione di circa mille cani. «Abbiamo allestito – spiega Buzzichelli – dodici ring in uno spazio verde ampio e confortevole, dove sono stati esposti gli animali sulla base delle varie razza. Poi i giudici dell’Enci (Ente nazionale cinofilia italiana) hanno dato i punteggi». Insomma, una occasione di socializzazione per gli amanti degli animali, ma anche un importante attrattiva dal punto di vista turistico. Ecco che l’intenzione di Buzzichelli è quella di ripetere l’esperienza. «Sempre nell’ottica – termina – di promuovere la costa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA