I pannelli elettronici per gestire la sosta ora sono accesi: indicano sempre zero

Erano stati installati per segnalare i posti liberi nei parcheggi Bracci: «Ritardi legati alla fornitura dell’energia elettrica»

Alessandra Bernardeschi

CASTIGLIONCELLO. I pannelli elettronici dislocati in varie aree di Castiglioncello allo scopo di indicare i posti liberi dei parcheggi non sono ancora in funzione.


E questo nonostante che la zona a traffico limitato sia scattata dal primo di luglio. I cartelli posizionati in quattro aree strategiche attorno alla frazione sono accesi, la scritta luminosa di colore giallo “Benvenuti a Rosignano Marittimo” scorre, ma i settori che dovrebbero indicare i posti disponibili nelle varie aree di sosta presenti a Castiglioncello mostrano sempre il numero “0”.

In pratica, chi finora si è trovato ad arrivare a Castiglioncello con l’intento di parcheggiare l’auto per trascorrere una giornata di relax al mare o una serata in piazza, è sì stato accolto dai pannelli elettronici ma non ha potuto capire se nei vari parcheggi della zona ci fossero effettivamente stalli liberi. Perché nessuno dei pannelli è ancora entrato completamente in funzione.

Ritardi che sono dovuti, come dice l’assessore alla qualità urbana e viabilità Giovanni Bracci, alla fornitura di energia elettrica.

Intanto è stato chiuso con una barriera spartitraffico in plastica rossa e bianca, l’accesso sud del parcheggio alle Spianate che, fino al 30 settembre, avrà un unico varco. Varco sul versante monte (affacciato su via Solferino) che dovrà essere utilizzato dagli automobilisti sia in entrata che in uscita dall’area di sosta.

All'interno del parcheggio alle Spianate, inoltre, verranno disegnati gli stalli. «Questo per permettere – dice Bracci – di conteggiare le auto che entrano ed escono dall’area di sosta».

I pannelli che indicano i posti liberi nei vari parcheggi dovevano essere in funzione a giugno proprio per facilitare la ricerca di aree di sosta all’interno della frazione con l’intento di decrementare il traffico che assedia le strade della frazione turistica. Ossia quello degli automobilisti che, alla ricerca di un posto dove parcheggiare, cercano posto all’interno delle strette strade del promontorio, ingolfando il traffico.

Il meccanismo di info-mobilità è semplice e funziona (o almeno dovrebbe funzionare) attraverso un sistema di videocamere che sono state posizionate ai varchi del parcheggio al campo sportivo, a quello di via Abbati, al parcheggio del castello Pasquini, della stazione e delle Spianate. Videocamere collegate a internet in modo da dare informazioni in tempo reale agli automobilisti in entrata, per evitare loro di girare a vuoto alla ricerca di un posto libero.

I pannelli informativi sono stati posizionati, a maggio scorso, su quelle che sono le direttrici di accesso alla frazione: all’uscita della variante Aurelia di Castiglioncello e, sulla vecchia via Aurelia al Quercetano; su via Lungomonte a Rosignano Solvay e sulla via Aurelia vicino al supermercato Coop di Rosignano, all’incrocio con via Berti Mantellassi.

Eppure, nonostante anche la ztl sia stata avviata il primo luglio, i pannelli non sono ancora in funzione: «Avevamo richiesto da tempo l’allaccio all’energia elettrica – dice l’assessore Bracci – la fornitura di energia è arrivata solo in questi giorni. Da qui i ritardi nell’avvio dei pannelli. Adesso con gli interventi al parcheggio delle Spianate nella zona a monte di Castiglioncello, tutto dovrà essere pronto per iniziare la gestione del nuovo sistema di info-mobilità». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA