Passeggiate sui monti livornesi Ecco i prossimi appuntamenti

rosignano. È iniziato con una gran partecipazione di cittadini e tante aspettative da parte delle associazioni il progetto partecipativo “Per una mappa di comunità dei Monti Livornesi” che ha come obiettivo la valorizzazione della neonata riserva dei Monti Livornesi. «Il progetto – scrive il Comune in una nota – della durata di sei mesi, si propone di consolidare, integrare ed espandere un lavoro ormai decennale di amministrazioni locali e associazioni, in gran parte riunite nella rete “Occhi sulle colline”». Ad oggi sono state realizzate tre passeggiate conoscitive nei territori dei tre Comuni (Livorno, Rosignano Marittimo e Collesalvetti), che hanno ottenuto il finanziamento dell’Autorità della Partecipazione della Regione Toscana: l’anello delle Monachine (domenica 27 giugno), il paesaggio dei Macchiaoli tra Gabbro e Castelnuovo della Misericordia (3 luglio) e Colognole e l’Acquedotto Leopoldino (10 luglio).

In totale sono stati coinvolti circa 120 appassionati e cittadini, tra cui molte famiglie: tra le associazioni e gli enti ci sono le guide ambientali del territorio, Wwf, Cai, Salviamo il Salvabile, la Fiab, Always Allways – Slow Travel, Passi di Natura, Selvatica, Armonico Trail, Cammino delle Acque, Cammino d’Etruria, Legambiente, il Cnr, le Proloco, il Gruppo botanico livornese, il Gruppo archeologico palentologico, il Museo di Storia naturale del mediterraneo ed esperti di lunga data dell’area come Gianfranco Barsotti, autore di innumerevoli pubblicazioni, Franco Sammartino, Giuliano Ginnaneschi, Stefano Dal Canto e Roberto Branchetti.


Il coordinamento del processo partecipativo è stato affidato tramite bando pubblico allo spin off dell’Università di Firenze MoCa Future Designers, che insieme con le realtà sopra citate realizzerà una mappa di comunità rappresentativa del patrimonio naturale, culturale e storico dei Monti Livornesi.

Sono previste altre passeggiate nei prossimi giorni, con la guida di esperti del territorio: oggi c’è l’escursione a Villa Limone promossa dal gruppo archeologico paleontologico. Il 31 luglio c’è il viaggio a Villa Mirabella e Mulini a Gabbro, promossa dall’associazione Parco Camaiano.

L’iscrizione a tutte le camminate è gratuita, ma è necessaria la prenotazione, contattando il numero 3400040242 entro il venerdì precedente all’evento.

«Grazie al progetto - prosegue la nota del Comune - si intende stimolare la cittadinanza e i turisti ad ampliare lo sguardo dal mare ai monti ed a prendere coscienza dell’importanza della protezione del territorio collinare, che è al tempo stesso bellissimo e pieno di tesori nascosti o poco conosciuti, ma anche fragile ed in pericolo se non presidiato e protetto dalle comunità locali e dalle amministrazioni pubbliche. Il territorio inoltre rivela anche interessanti potenzialità di sviluppo economico locale, attraverso la protezione dei beni comuni e un turismo “lento” ed eco-sostenibile». —