Controlli anti rissa di sera a Marina di Cecina: nel fine settimana movida promossa

Tra lungomare e pineta in campo tutte le forze dell’ordine. Nessuna sanzione per violazione delle norme anti Covid

CECINA. Controlli rafforzati e nessuna sanzione. Quella del primo fine settimana di giugno, per Marina di Cecina, è una movida tranquilla. «Di gente ce n’è stata, pur con un meteo non perfetto - spiega Gianni Vaccaro, titolare del bar Wimbi - E c’erano anche parecchie forze dell’ordine in giro». Affiancate, in qualche caso, dalla vigilanza privata o dai buttafuori assunti dai bar del mare. «Io ne ho preso uno dal primo di giugno», dice Ersilio Samperi, titolare del bar Dr. drink beach, di recente sfondo di una zuffa tra giovani condita dal lancio di sedie e poi terminata con l’arrivo dei carabinieri e la fuga verso la spiaggia delle persone coinvolte. Ieri, per fortuna, niente di tutto questo è accaduto.

CONTROLLI RAFFORZATI


Il fine settimana appena trascorso è stato il primo che ha visto impiegata in zona mare e in orario notturno una pattuglia della polizia municipale di Cecina, che per adesso lavora col buio solo il sabato e la domenica. Insieme ai vigili c’erano anche, come di consueto, i carabinieri della Compagnia di Cecina guidati dal capitano Christian Bottacci. Presente anche la guardia di finanza della tenenza di Cecina diretta dalla capitana Elena Mariotti e gli agenti del commissariato di polizia. Le operazioni sono state coordinate dalla questura di Livorno e le forze dell’ordine in campo non hanno riscontrato criticità particolari. Nel sollievo generale, visto che sabato 29 maggio c’era stata una rissa alla Mazzanta e il sabato precedente il viale della Vittoria era stato teatro di una maxi zuffa. E, a quanto risulta, le forze dell’ordine non hanno fatto multe: né per violazioni delle norme anti Covid né per altri motivi. Una movida senza strappi, dunque.

«TANTO MOVIMENTO»

E con «tanto movimento», commenta Luca Simonti, titolare del ristorante bagni Olimpia, sul viale della Vittoria, che si dice soddisfatto della presenza di un maggior numero di forze dell’ordine. «I vigili si sono fermati anche da me, perché hanno visto delle persone nel locale verso le 23.30. Ma abbiamo spiegato loro che erano persone dello staff». E sul buon movimento senza eccessi di sabato sera concordano anche Riccardo Ciaccio, Il gelato di Cloe e Olinto Demi, ristorante Da Olinto. Per il primo «per fortuna abbiamo iniziato a lavorare abbastanza bene, nonostante sabato il tempo non fosse buono». Mentre Demi sottolinea che «è andato tutto bene. Peccato solo che prima delle 23 abbiamo dovuto far alzare le persone dal tavolo. Ma da domani (oggi ndr) questa norma cambierà (da oggi il coprifuoco è a mezzanotte ndr)». Passando da un estremo all’altro del viale, a sud troviamo il ristorante La Capannina. «A Marina la gente c’è. In centro città, invece, va peggio. Sentiamo la mancanza di turisti», spiega Gianluca Ceppatelli, che gestisce anche il Caffè Ruiu in corso Matteotti.

«SECURITY OK»

Ma è convergendo in direzione Terrazza dei Tirreni che si raggiunge il cuore della movida marinese. «Io per sicurezza ho messo la security, come avevo fatto lo scorso anno. Ma sabato è andato tutto bene per fortuna», dice Samperi. Insomma, a Marina di Cecina la movida del primo fine settimana di giugno pare sia promossa. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA