Benessere ai tempi del virus Corsi dell’Asl ai professori

Sono 130 i docenti che hanno partecipato al progetto per capire come gestire le sensazioni dei ragazzi durante la pandemia

CECINA. Sono stati 130 i docenti provenienti da tutta la provincia di Livorno che hanno partecipato al progetto “Benessere a scuola ai tempi del Covid19” promosso e realizzato dal settore Educazione e promozione della salute della azienda Usl Toscana nord ovest.In particolare hanno partecipato docenti delle scuole medie Bartolena di Livorno, dell’istituto comprensivo Alighieri-Solvay di Rosignano, dell’istituto comprensivo Mariti Fauglia di Santa Luce, dell’istituto comprensivo Griselli di Montescudaio; del 2° circolo didattico Collodi di Cecina Mare, della scuola media Galilei-Da Vinci di Cecina, dell’istituto comprensivo Mascagni di San Vincenzo, dell’istituto comprensivo Marconi di Venturina, dell’Itc Cerboni e dell’Istituto Comprensivo Pertini di Portoferraio. «L’idea alla base del progetto – spiega Luigi Franchini, responsabile Educazione e promozione della salute area sud di Pisa e Livorno – è stata quella di dare nuovi strumenti agli insegnanti e stimolare la loro creatività nelle nuove modalità di rapporto con i ragazzi. In un momento così complesso, anche le tradizionali dinamiche didattiche e relazionali sono state stravolte e necessariamente rimodulate grazie al supporto delle piattaforme tecnologiche. Da qui la scelta di stimolare gli insegnanti attraverso laboratori didattico-esperienziali con focus sull'accoglienza emotiva per rendere la scuola un ambiente piacevole e “portatore di salute». Gli operatori che hanno lavorato al progetto, Monica Bontà, Nicoletta Cioli, Anna Maria Franci, Rita Ferrini, partendo proprio dai bisogni espressi dalle scuole, hanno così pianificato e offerto ai docenti laboratori online con lo scopo di fornire strumenti utili alla gestione dello stress e delle emozioni». —