Ancora vandali al casale Poggetti di Rosignano Marittimo, porte e finestre distrutte

Una delle finestre del casale frantumata dai vandali

Il presidente delle Giubbe Verdi: «Ora basta, questo posto deve essere messo in sicurezza»

ROSIGNANO. Nuovo raid dei vandali a casale Poggetti, il casolare di proprietà del Comune e immerso nel verde sulle colline dietro Rosignano Marittimo. A lanciare l’allarme, di nuovo, è Augusto Fustella, presidente delle Giubbe Verdi, associazione capofila del progetto di utilizzo e rilancio della struttura. Un progetto avviato nel 2019, che coinvolge anche Il sentiero, Federcaccia e chiaramente l’amministrazione, che anche a causa della pandemia, non è mai decollato.

Una situazione di abbandono che di certo non serve a disincentivare l’azione dei vandali, che negli ultimi anni più volte hanno preso di mira il casale. Nei giorni scorsi l’ennesimo raid. I volontari delle Giubbe Verdi, che vanno a controllare le condizioni dell’edificio, hanno trovato alcune finestre frantumate e porte ricoperte di scritte vandaliche.


Le Giubbe Verdi, capofila del patto per la gestione del casale Poggetti, chiede da tempo una adeguata messa in sicurezza della struttura. «Abbiamo acquistato mobili e attrezzature – dice Fustella – per l’educazione ambientale, ma non possiamo lasciarli dentro in balia dei vandali. Serve una messa in sicurezza con portoni e finestre rinforzati e un impianto antifurto funzionante».


© RIPRODUZIONE RISERVATA