Alla guida dell’auto col cellulare: 40 multati a Rosignano

Le sanzioni sono state fatte dalla polizia municipale a marzo, durante la campagna "Io guido e non telefono”

ROSIGNANO. Quaranta multe in tre settimane a altrettanti automobilisti sorpresi a telefonare con il cellulare mentre erano alla guida. Questo il risultato della campagna di sensibilizzazione “Io guido e non telefono”, messo in campo dalla polizia municipale di Rosignano allo scopo di disincentivare un comportamento rischioso come quello di parlare al telefono durante la guida. Un comportamento che mette seriamente a repentaglio la sicurezza di chi guida e si distrae parlando al cellulare, ma anche quella degli altri soggetti presenti sulle strade, quindi gli altri automobilisti, i pedoni e chi è in sella a un mezzo a due ruote. È lo stesso Comune che fa sapere che «a seguito dei controlli effettuati dalla polizia municipale durante le ultime tre settimane di marzo, sono state riscontrate ben 40 violazioni dell’art. 173 Cds, il quale sanziona l’utilizzo del cellulare alla guida». L’ammontare della multa prevista per questa violazione del Codice della strada è di 165 euro, oltre alla decurtazione di cinque punti sulla patente.

La campagna di prevenzione messa in atto “Io guido e non telefono” è in pratica un’azione di controllo mirata alla prevenzione per favorire la sicurezza sulle strade, che è stata svolta da parte di pattuglie del servizio operativo viabilità e pronto intervento, le quali hanno effettuato posti di controllo specifici per verificare l’uso dei cellulari alla guida dei veicoli. Il Comune ricorda che «purtroppo l’utilizzo del cellulare alla guida è un fenomeno dilagante tra gli automobilisti che non si rendono nemmeno conto dei pericoli che possono correre e di quanti ne possono creare ad altri. Distrazioni e abitudini spesso diventate di routine ma che non possono essere tollerate; gli automobilisti devono capire che così facendo oltre a mettere in pericolo se stessi e chi trasportano, espongono a rischio gli altri utenti della strada». Le statistiche indicano ormai che oltre il 50% degli automobilisti fa uso del telefono cellulare alla guida, non solo per telefonare, ma addirittura per inviare messaggi o e-mail. L’uso del telefono cellulare incide moltissimo sulla concentrazione del conducente e, una delle maggiori cause di incidenti stradali anche gravi, è proprio la distrazione da parte dei conducenti. Nell’ambito dello svolgimento della medesima attività di sensibilizzazione, i controlli della polizia municipale hanno permesso di sorprendere due automobilisti che circolavano con la patente scaduta.