Tremila infermieri al voto a Livorno, ecco chi è il nuovo presidente

Ha 32 anni, rosignanese doc, attivo alla Centrale del 118 Livorno-Pisa: «Il Covid fa ancora paura, fondamentali distanziamento e mascherine»

ROSIGNANO. «Il Covid ha cambiato la percezione del ruolo degli infermieri all’esterno. L’infermiere è diventato protagonista in prima linea». Lorenzo Taddeucci, neoeletto presidente dell’ordine degli infermieri della provincia di Livorno, racconta i mesi di lavoro durante la pandemia. E sottolinea l’importanza di continuare a tenere alto il livello di attenzione. «È necessario organizzare correttamente - dice - la campagna vaccinale. Ma non per questo bisogna abbassare la guardia, la Toscana è in zona gialla per un soffio ed è probabile che di qui a poco si debba gestire una terza ondata o comunque un forte aumento dei casi. Per questo il distanziamento e le mascherine restano gli alleati fondamentali, per contenere i contagi e preservare prima di tutto le persone più deboli, perché portatrici di altre patologie o anziane».

Trentadue anni compiuti lo scorso ottobre, Taddeucci da sempre è impegnato nel sociale. Dopo la laurea triennale in Infermieristica all’Università di Pisa e poi la magistrale in Scienze infermieristica e ostetriche presso l’ateneo di Firenze. Dal 2014 consigliere comunale del Pd a Rosignano, ha sempre portato avanti un impegno in ambito politico e sociale. Nel 2005, da giovanissimo, è stato anche consigliere della Pubblica assistenza di Rosignano. Ha cominciato a lavorare dal 2015, mentre ancora studiava, facendo l’infermiere al pronto soccorso di Siena. Poi dal 2017 è attivo all’interno della centrale del 118 Livorno-Pisa, che ha sede a Livorno.


Quasi tremila gli infermieri della provincia di Livorno che a inizio gennaio (8,9 e 10) sono stati chiamati alle urne per il rinnovo degli organi elettivi dell’Ordine delle professioni infermieristiche, le prime elezioni dalla legge Lorenzin che ha visto il passaggio da Collegio ad Ordine. Con il primo consiglio direttivo sono state distribuite le cariche e, oltre al presidente Taddeucci, sono stati nominati vicepresidente Alessio Bimbi, tesoriere Giulia Demi e segretaria Chiara Corazzesi.

«Un anno fa in questo stesso periodo iniziava la pandemia - dice ancora Taddeucci - oggi con le conoscenze che abbiamo e l’avvio della campagna vaccinale stiamo finalmente aprendo un nuovo capitolo di questa storia, È significativo che questo possa coincidere con l’avvio di una nuova stagione per il nostro Ordine. Gli infermieri non credo abbiano fatto niente di diverso, ma il loro operato viene percepito in modo diverso ed è per questo che il futuro deve vedere un ruolo attivo nei rapporti con le istituzioni. Dobbiamo investire il nostro impegno sul tema della formazione, della sicurezza e della comunicazione per essere in grado di rappresentare tutti gli infermieri dell’intero territorio livornese».

© RIPRODUZIONE RISERVATA