Tempesta a Rosignano: il "percorso" del tornado. Case, strutture e patrimonio pubblico: la conta dei danni

I tetti della zona dei Palazzoni Solvay distrutti dal tornado (foto Marzi)

L’amministrazione ha stimato 200mila euro per alberi e cartelli stradali abbattuti, il resto è relativo ai palazzoni danneggiati. Ecco la mappa col percorso della tromba d'aria

ROSIGNANO. Un milione di euro. Questa la cifra che, sulla base di un primo e veloce conteggio, corrisponde alla conta dei danni causati dalla violenta tromba d’aria che la sera di venerdì 25 settembre ha messo in ginocchio l’intero quartiere del Lillatro, causando il ferimento di due persone in modo serio e di altre cinque in maniera lieve.

Patrimonio pubblico: 200mila euro

Chiaro che l’amministrazione comunale, dopo i primi tre giorni dedicati alla messa in sicurezza delle zone colpite dal tornado, abbia avviato un conteggio dei danni. Alberi abbattuti su via Oberdan Chiesa, via Carducci, via Agostini e via Veneto, cartelli stradali divelti, strade colme di rifiuti che la tromba d’aria ha trasportato dai giardini in mezzo alle strade e che il Comune deve occuparsi di recuperare. Danneggiate anche alcune coperture di spogliatoi e strutture a fianco del campo da rugby del Lillatro. In totale, l’amministrazione stima che il tornado abbia causato circa 200mila euro di danni al patrimonio pubblico. Svariati gli interventi che non appena sarà possibile dovrà mettere in campo per recuperare la regolare fruibilità delle zone colpite dalla furia del vento. In primis dovranno essere installati nuovamente i cartelli stradali che il tornado ha abbattuto, e poi l’amministrazione dovrà far tagliare i monconi delle piante distrutte dal vento. Come fa sapere il sindaco Daniele Donati, da una prima verifica sono almeno trenta gli alberi abbattuti dalla potenza della tromba d’aria.

Tendone del tennis: 300mila euro

Grave danno economico anche per il circolo Canottieri Solvay, la prima struttura che venerdì sera è stata colpita dal tornado. Danneggiate le vetrate sul versante sud della veranda del ristorante e divelte le coperture di alcuni spazi all’aperto. Certo il danno maggiore è quello al “pallone”, il tendone che copriva i campi da tennis 1 e 2. Il crollo del tendone, lo ricordiamo, ha causato il ferimento di due persone, il maestro di tennis e un allievo.

Danni alle abitazioni: 500mila euro

Complessivamente sono 87 gli appartamenti danneggiati sulle tre strade attraversate dalla tromba d’aria, di cui 56 danneggiati e 28 inagibili. La stima dei danni che il tornado ha causato ai palazzoni, quindi a strutture private, deve essere ancora quantificata con esattezza, ma come spiega Donati «da una prima valutazione si aggira sui 500mila euro».

La guida allo shopping del Gruppo Gedi