Piscina comunale di Cecina, c’è la data di riapertura

Il presidente della società che gestisce l’impianto spiega come e quando potremo tornare in vasca

CECINA.  La piscina comunale di Cecina riaprirà. Adesso c’è una data. «La segreteria tornerà operativa dal 24 agosto, mentre l’accesso alla vasca sarà garantito dal 31». A spiegare come e quando l’impianto sportivo tornerà in attività è Gianluca Valeri, presidente di Virtus Buonconvento, società che gestisce la piscina comunale di via Aldo Moro che ormai è chiusa dall’inizio dell’emergenza coronavirus.  La Virtus ha impiegato questi mesi di stop per mettersi in regola con le norme anti Covid.

«Limiteremo il numero di accessi calcolando la capienza massima in base all’ampiezza della vasca. Abbiamo calcolato 7 persone a corsia. Quindi in piscina potranno stare contemporaneamente circa 45 utenti. Funzionerà una doccia ogni due e anche l’utilizzo dei phon sarà limitato». L’accesso sarà possibile solo prenotando prima. E ci si potrà registrare già a partire dal 24 agosto, quando riaprirà la segreteria. «I corsi invece inizieranno da metà settembre - afferma Valeri - Con ogni istruttore che potrà seguire un gruppo di sette allievi».


Poi ci saranno entrate e uscite ben definite. Anche per la vasca. E gli utenti avranno percorsi ben precisi da seguire. Insomma, tutte accortezze che oramai abbiamo imparato a conoscere. Ricordiamo che per la piscina comunale lo stop è arrivato a marzo. «Avevamo lasciato l’impianto in funzione perché, una volta spento tutto, riattivarlo è complesso. E speravamo di poter riaprire nell’arco di poco, invece...». Invece è passato del tempo. La società in un primo momento aveva anche pensato di prendere in considerazione l’ipotesi di un’apertura a giugno. L’idea è stata poi scartata per norme di sicurezza considerate troppo stringenti e perché, comunque, anche di normale il bacino d’utenza estivo è molto ridotto.

Ma ora c’è una data per il via: «l’impianto tornerà in funzione lunedì 31 agosto». E la Virtus Buonconvento guarda anche oltre «diamo la nostra disponibilità per gestire le piscine della Mazzanta, dove peraltro eravamo arrivati secondi nella gara d’appalto, e di Livorno - dice il presidente Gianluca Valeri - L’abbiamo già proposto ai Comuni di competenza, ma per adesso non abbiamo ricevuto risposte. Né affermative né negative». Nel frattempo c’è da mandare avanti la piscina comunale di Cecina: bisogna capire se la nuova tipologia di gestione dell’impianto di via Aldo Moro funzionerà o se serviranno degli aggiustamenti. Ma la volontà di ripartire al meglio c’è.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi