Banchine Covid free e consegne a domicilio: Cala de’ Medici si riorganizza

Ecco l’idea nata per far sì che i clienti possano evitare di entrare negli uffici del porto

ROSIGNANO. Banchina “Covid free” per far attraccare le barche in transito e quelle da charter (per noleggio con eventuale skipper). Ventotto le imbarcazioni charter al Cala de’ Medici (legate a Sailor Tex e North Sardinia Sail), che durante la scorsa stagione hanno ospitato quasi 5mila persone. Il progetto si chiama “Alto Tirreno charter base” e individua nel Cala de’ Medici il porto di riferimento per un piano di rilancio della nautica toscana durante la fase 2 dell’emergenza coronavirus. L’idea è quella di specializzare una banchina, creando anche un ufficio dogana, in modo che i clienti possano evitare di entrare negli uffici del porto. Nel frattempo alcuni dei locali del borgo del Cala de’ Medici si sono attrezzati per il servizio delivery. Si tratta del ristorante Volver, dello chef Roberto De Franco, che ha organizzato “beeVolver”: «Facevamo già consegna estiva sulle barche - spiega - e cibo sous-vide, un sottovuoto da mettere in acqua tiepida o nel microonde.

Il tutto si trova su www.portodelgusto.it, e sulla Discovery http://disv.it/jMyjX e presto su deliverytop.com». Anche il ristorante pizzeria Land-Ho e il Cantiere del gelato hanno organizzato il servizio di consegna. «È un modo - spiega Daniela Gamberucci del Land-Ho - per continuare a stare vicini ai clienti, che possono trovare i nostri menu su Fb, Instagram e whatsapp». Dello stesso parere Duccio Marzini, del Cantiere del gelato: «In un momento in cui viviamo in un limbo - spiega - vogliamo far vedere ai clienti che ci siamo, che possono contare su di noi, contattandoci tramite i social. Abbiamo un accordo con Land-Ho, che a chi lo chiede porta come dessert il nostro gelato».