Energia elettrica dal trattamento dei rifiuti, in 800 hanno attivato il contratto con Scapigliato

Previsti sconti in bolletta dal 20 al 50% a seconda dell’area di residenza. I ribassi saranno applicati anche per Cecina e Collesalvetti

ROSIGNANO. Sono ottocento le famiglie che hanno attivato il contratto con Scapigliato, per ricevere energia elettrica ottenuta dal recupero del biogas derivante dal trattamento dei rifiuti all’interno dell’area di discarica. Ottocento nuclei familiari che diventando clienti di Scapigliato Energia, che vede il polo impiantistico affiancato dalla società E.co che si occupa della distribuzione dell’energia, di fatto hanno tariffe scontate. Una agevolazione chiaramente legata alla presenza sul territorio di Scapigliato, che con questa operazione punta a comunicare il concetto di un polo impiantistico in rinnovamento (un esempio è il progetto La Fabbrica del futuro) e attento alle esigenze dei cittadini. Fatto sta che i cittadini che cambiano gestore e decidono di affidarsi a Scapigliato energia hanno un effettivo risparmio, che ammonta a circa una bolletta all’anno.

Le fasce di sconto
Ma vediamo come è organizzata la scontistica praticata da Scapigliato. Il territorio intorno alla discarica è stato suddiviso in tre fasce: la A che comprende cittadini e aziende nel raggio di 1,5 km dalla discarica che, sottoscrivendo il contratto ottengono un abbattimento totale (escluse Iva e accise) del costo dell’energia. La fascia B comprende i territori nel raggio di 5 km dagli impianti (Castelnuovo, Gabbro, Nibbiaia, Pieve di Santa Luce) che hanno ribassi dal 40 al 50%. Infine la fascia C (inizialmente 20% di sconto che raggiunti i 1.500 contratti passerà al 30% come del resto la fascia B che andrà al 50% di sconto) che comprende Rosignano Solvay, Vada, Castiglioncello, Castellina Santa Luce.


800 contratti
Scapigliato Energia fa sapere che il 50% delle utenze di fascia A (quelle a ridosso del polo impiantistico) ha già attivato il contratto, che vista la loro posizione prevede la totale esenzione dal pagamento della componente elettrica. «Della fascia B (ribasso del 40% che diventerà del 50%) - come chiariscono dal polo impiantistico - hanno aderito fra il 40 e il 50% delle utenze presenti sul territorio. Mentre per la fascia C, che includendo un totale di 11mila utenze è la più numerosa, ha aderito il 5%. «Siamo soddisfatti di questi numeri - spiegano da Scapigliato - come lo è il nostro partner E.co che apprezza la risposta la significativa risposta data dai cittadini».

Le tariffe
L’azienda, che applica le agevolazioni fino ad un massimo di 2.500 kw/h annui (il consumo oltre questa soglia è calcolato senza sconti), applica una tariffa inferiore ai 7 centesimi a kw/h. «Una scelta - fa sapere Scapigliato - già di per sé vantaggiosa, visto che le normali compagnie in genere hanno tariffe tra 7 e 8 centesimi per kw consumato, con picchi di oltre 10 centesimi. Ciò significa che anche i cittadini che risiedono nella zona inserita in fascia C (quella più numerosa), con il 20% di sconto e tariffe così basse possono avere un risparmio effettivo in bolletta».

Sconti per comuni limitrofi
Se finora residenti e aziende per cui sono previste agevolazioni in caso di contratti con Scapigliato energia sono quelle di Rosignano, Santa Luce, Orciano e Castellina, a breve la possibilità di utilizzare l’energia scontata di Scapigliato sarà aperta anche ai comuni di Cecina, Collesalvetti, Casale, Bibbona, Montescudaio, Guardistallo. Per loro l’azienda ipotizza uno sconto del 10% .

Gli sportelli di Scapigliato
Lo sportello Scapigliato Energia alle Morelline è aperto tutte le mattine dal lunedì al sabato (9-12.30) e martedì e giovedì pomeriggio (15-18). Attivi anche gli sportelli a Castelnuovo (martedì 9.30-12), Gabbro e Nibbiaia (a venerdì alternati 9.30-12), Castellina (giovedì 9.30-12) e Santa Luce (mercoledì 9.30-12). Info: 0586-032323.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi