«La campagna d’odio ha colpito anche il sindaco Lippi»